consigli per l'ascolto: audiolibri e premi letterari

Consigli per l’ascolto: I miei audiolibri preferiti

Reading Time: 3 minutes

I miei audiolibri preferiti

Gli audiolibri nel corso dell’ultimo anno hanno conquistato un posto nella mie abitudini quasi quotidiane di lettura. Ho un abbonamento su una delle piattaforme disponibili al momento, Audible.it nello specifico, e ascolto libri spesso e volentieri.
Visto quindi che ormai ascolto e ho ascoltato parecchi audiliobri, e alcune delle persone che mi seguono mi hanno chiesto dei consigli di ascolto, ho deciso fare una serie di suggerimenti tematici sugli audiolibri ascoltati che mi sono piaciuti di più.
Inizio oggi a consigliarvi tre titoli tra i miei audiolibri preferiti. Ho deciso che in generale vi segnalerò se questi sono disponili su Audible, la piattaforma che uso io ma anche se sono presenti su Storytel, poiché sono le principali piattaforme in abbonamento italiane (per saperne di più ho scritto un articolo su dove ascoltare i libri).

Ma ora passiamo ai consigli veri e propri: eccovi tre tra i miei audiolibri preferiti.

Febbre di Jonathan Bazzi (solo su Audible)

I miei audiolibri preferiti febbre jonathan bazzi

Febbre è il romanzo d’esordio di Jonathan Bazzi, arrivato tra i finalisti del premio strega nel 2020, nonché narrazione autobiografica del suo autore.
La storia parla della vita di Bazzi, tra l’infanzia cresciuta nella periferia di Milano e l’arrivo di una strana febbre che non lo ha abbandonato per molto tempo. Un romanzo potente, con una voce cristallina e moderna, che tratta di temi importantissimi come l’essere omosessuale e l’HIV, ma anche dell’infanzia difficile e della periferia. Bellissimo, intimo, e consigliatissimo.
La mia recensione.

Le nostre anime di notte di Kent Haruf(disponibile sia su Audible che su Storytel)

I miei audiolibri preferiti le nostre anime di notte

Le nostre anime di notte è l’ultimo lavoro di Kent Haruf.
Il romanzo racconta la relazione di un uomo e una donna che, entrambi vedovi, decidono d’iniziare a passare le notti insieme per farsi compagnia. Due persone non più giovani che si avvicinano in maniera molto intima e profonda, e creano un rapporto puro e vero, raccontandosi tle preoprie vite utte le notti prima di andare a dormire. Un libro delicato, ambientato nella Holt di Haruf in mezzo al bigottismo e la chiusura dei sobborghi statunitensi, con uno stile minimale ma fotografico e che riesce a vagliare una vasta gamma di sfumature di sentimenti e emozioni. Bellissimo, il mio primo Haruf ma non di certo l’ultimo.

La mia recensione

Ogni cosa è illuminata di Jonathan Safran Foer (solo su Audible)

I miei audiolibri preferiti ogni cosa è illuminata

Jonathan Safran Foer è una delle voci più peculiari della letteratura statunitense attuale; il suo romanzo d’esordio è Ogni cosa è illuminata, testo dalla costruzione complessa che intreccia passato e presente e tante diverse storie ed esperienze, in cui lo stesso Safran Foer si fa uno dei protagonisti in un viaggio alla ricerca delle proprie radici in ucraina. Un libro bellissimo, corale, con tante storie da raccontare che si intrecciano tutte nel destino del presente, difficile da raccontare nella sua essenza ma da leggere o da ascoltare per capirne la bellezza.

La mia recensione

Eccoci arrivati al temine dei miei primi tre consigli di ascolto e i miei audiolibri preferiti, o almeno alcuni dei miei preferiti: presto arriveranno altri tre titoli da ascoltare, con un nuovo tema!

A presto

Giorgia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *