banana yoshimoto Book-tique Fotografie e citazioni "Al domani ci penseremo domani" - Moshi Moshi, Banana Yoshimoto

Identikit letterari: Banana Yoshimoto

Reading Time: 4 minutes

È una tra gli scrittori giapponesi più popolari al mondo, che con il suo stile delicato vicino al mondo dei manga ha rubato i cuori anche nel mondo occidentale, portando un avvicinamento alla letteratura giapponese: sto parlando proprio di lei, Banana Yoshimoto.

La vita di Banana Yoshimoto

All’anagrafe Mahoko Yoshimoto, è nata a Tokyo il 24 luglio 1964, figlia d’arte; il padre Takaaki Yoshimoto (conosciuto anche come Ryūmei Yoshimoto) è un noto critico e filosofo con idee marxiste influente durante il periodo delle lotte studentesche.

Dice di aver scelto il suo nome d’arte perché è carino, anche se molti hanno teorizzato che sia per i fiori rossi del banano per i quali la scrittrice ha una passione o perché semplicemente banana si pronuncia allo stesso modo in quasi in tutte le lingue.

Passando a qualche informazione sulla sua vite, invece, sin da giovane Yoshimoto sarà molto libera: va a vivere per conto suo già ai tempi dell’università, dove studia arte. Si diploma nel 1987 e inizia a lavorare come cameriera di un golf club. Scrive e pubblica Kitchen, il suo primo romanzo, quello che la consacra al successo, a soli 24 anni mentre lavorava come cameriera dunque e scriveva nei momenti liberi. Il romanzo vince sia il premio Kaien per gli scrittori esordienti nel Novembre 1987 e il premio letterario Izumi Kyoka nel Gennaio 1988.

Da quel momento ha vinto molti premi e riconoscimenti, ed è diventata una dei romanzieri giapponesi più famosi al mondo, nonostante la critica e la vecchia leva di scrittori la abbiamo spesso criticata per i temi di cui parla e il suo stile informale (alcuni accusandola persino di oscurare la storia letteraria del grande impero giapponese).

Ha avuto una forte influenza dalla cultura occidentale, i suoi registi preferiti sono Dario argento e Nanni moretti, definisce il suo libro del cuore Cime tempestose (come darle torto d’altronde) e i suoi scrittori preferiti sono sono Isaac B. Singer, Truman Capote e David H. Lawrence, Marakami Ryu (unico giapponese che cita).

È molto riservata riguardo alla sua vita privata, è sposata con il musicista Hiroyoshi Tahata da cui ha avuto un figlio nel 2003. È molto legata al nostro paese, tanto che Kitchen è stato tradotto per primo in italiano.

Le opere.

Banana Yoshimoto è stata conosciuta dal grande pubblico grazie al suo primo romanzo, che anche grazie a un ruolo chiave dell’Editoria italiana è diventato un bestseller internazionale.

Queste sono le sue opere sono in ordine di uscita, di cui menzionerò solo quelle pubblicate anche nel nostro paese.

  • Kitchen1988 (In Italia1991)
  • Presagio triste – 1988 (In Italia 2003) –
  • Sonno profondo – 1989 (In Italia 1994)
  • Tsugumi – 1989 (In Italia 1994)
  • N.P. – 1990 (In Italia 1992)
  • Lucertola – 1993 (In Italia 1995)
  • Amrita – 1994 (In Italia 1997)
  • L’ultima amante di Hachiko – 1994 (In Italia 1999
  • Sly – 1996 (In Italia 1998)
  • Honeymoon – 1997
  • H/H – 1999 (In Italia 2001)
  • La piccola Ombra – 2000 (In Italia 2002)
  • Il corpo sa tutto – 2000 (In Italia 2004)
  • Arcobaleno – 2002 (In Italia 2003)
  • L’abito di piume – 2003 (In Italia 2005)
  • Ricordi di un vicolo cieco – 2003 (In Italia 2006)
  • Il coperchio del mare – 2004 (In Italia 2007)
  • High & Dry primo amore -2004 (In Italia 2011)
  • Delfini – 2006 (In Italia 2010)
  • Un viaggio chiamato vita – 2006 (In Italia 2010)
  • Chie-chan e io – 2007 (In Italia 2008)
  • A proposito di lei – 2008 (In Italia 2013)
  • Moshi moshi – 2010 (In Italia 2012)

Lo stile di Yoshimoto

la penna di banana si contraddistingue per uno stile delicato, dolce, lieve verrebbe da dire. Una scrittrice che traspone l’intimità dei suoi personaggi attraverso una sensibilità molto sentita attraverso alle sue parole. Le sue storie sono state sempre paragonate ai manga per i temi trattati in esse.

I temi proposti nei suoi romanzi sono ricorrenti; si parla di famiglia molte volte allargata o problematica, altre volte persa per sempre; Ruolo importante nelle sue storie hanno sempre i rapporti, specialmente quelli di amicizia, ma anche d’amore. Si parla di amore, che non sempre è raccontato nella più romantica delle suo accezioni, ma anzi gli viene conferita un velo di cinismo, sono amori tormentati, difficili, non sempre a lieto fine. Collegato a questo c’è il ruolo del tradimento, anche vincolato alla presenza del suicidio (tema sociale davvero importante in Giappone) proposto frequentemente nelle sue storie, visto non dal punto di vista di chi compie il terribile atto ma da coloro che restano rimangono e subiscono le conseguenze di quella terribile mancanza. E infine la morte, presagio costante nelle opere di Yoshimoto.

I temi di cui racconta la scrittrice giapponese non sono dunque sempre allegri, e mirano a esplorare l’intimità dei personaggi che racconta a noi lettori, disegnando le paure e i sentimenti, tratteggiando la loro psicologia con eleganza. I suoi protagonisti infatti molte volte hanno dei vuoti interiori incolmabili.

Importante all’interno delle sue opere è di verto anche osservare la cultura giapponese con i suoi usi e costumi, arricchendola con un pizzico di suggestione e quel realismo magico che l’hanno resa celebre.

Banana Yoshimoto è una scrittrice che è riuscita a esportare in tutto il mondo raccontando storie con la delicatezza e la magia che la contraddistinguono; consiglio di certo le sue opere perché meritano di essere lette, per avvicinarsi alla letteratura contemporanea di una civiltà così lontana da noi.

Al mese prossimo con un nuovo approfondimento degli Identikit letterari.

Giorgia

Le fonti che ho usato per scrivere questo articolo sono:

https://biografieonline.it/biografia-banana-yoshimoto

http://www.progettobabele.it/Consiglilettura/banana.php
https://it.wikipedia.org/wiki/Banana_Yoshimoto
http://www.nihonjapangiappone.com/pages/letteratura/yoshimoto.php
69i57j33.8610j1j4
https://www.incipitmania.com/incipit-per-autore/aut-y/yoshimoto-banana/banana-yoshimoto-opere/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *