alice in wonderland

Un libro al cinema: Alice in Wonderland (2010)

Reading Time: 3 minutes

Il libro al cinema che vi propongo questo mese prende ispirazione da un grandissimo classico dell’infanzia ed è marchiato Disney: oggi vi racconto di Alice in Wonderland, trasposizione cinematografica dell’omonimo romanzo di Carroll e reboot del film d’animazione ormai considerato classico Disney del 1951.

Il remake è del 2010, a cui vediamo alla regia Tim Burton e un cast d’eccezione: Johnny Deep nei panni del cappellaio matto e Elena Bohem Carter in quelli della regina di cuori, Mia Wasikowska nel ruolo di Alice e Anne Hathaway in quello della regina bianca.

La trama di Alice in Wonderland 

Alice è una ragazza che è stata promessa a un uomo che non è sicura di voler sposare. Alla festa organizzata in suo onore per il fidanzamento, però, vede un coniglio fuggire tra le piante e si mette a inseguirlo: finirà così in un mondo strano, pieno di creature magiche e di ricordi che le sembrano provenire da un altra vita e seguirà i passi di alcuni sogni vissuti in gioventù, tra brucaliffi, cappellai matti, regine taglia teste e il mostro mitologico ciciarampa.

La recensione di Alice in Wonderland

Come in ogni film di Tim Burton la fotografia è cupa, gotica: il regista da in questa pellicola la sua personalissima interpretazione al mondo fatato delle meraviglie, colorandolo di nero e dandogli dei connotati nuovi, più oscuri. Essendo una produzione Disney per il grande pubblico però il gusto dell’inquietudine profondo di Burton viene sacrificato per optare comunque a un mondo da proporre anche ai più piccini.

Degna di nota, oltre il cast d’eccezione che rende la produzione spettacolare e gli effetti speciali incredibili che hanno totalmente creato al computer molti dei personaggi di questo magico mondo, è la colonna sonora davvero straordinaria a mio parere e adatta ai toni epici e tenebrosi del film.

Differenze tra libro e film, e cartone animato

Alice in Wonderland, nonostante il suo titolo, non racconta la storia di Alice nel paese delle meraviglie. Il regista e gli sceneggiatori hanno voluto creare un seguito a quello che è stato il primo film Disney, mantenendo il titolo e in qualche modo ispirandosi al mondo di Alice nel paese delle meraviglie e il suo seguito Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò, ma anche qui non fedelmente (perché vi è un seguito di questo film che porta il nome proprio di Attraverso lo specchio) e fondendo alcune informazioni dei due romanzi e creando una storia nuova. Dunque non ha molto senso fare dei paragoni perché come dicevo il titolo richiama il film ma la licenza creativa è stata ampia per l’interpretazione della trama.

Prima di rivedere questo film, però, ho deciso di riguardare anche il classico Disney a cartoni animati e devo ammettere che ho trovato quello straordinariamente fedele all’originale: alcune scene del romanzo di Carroll sono state tagliate e altre presenti in Attraverso lo specchio vengono inserite qui, ma in linea generale la prima versione Disney racconta abbastanza fedelmente il mondo magico, strambo, grottesco senza senso creato da Lewis Carroll.

Questo film è dunque decisamente diverso dal libro da cui prende il nome, ma anche dalle precedenti trasposizione, e perciò si può dire che prende ispirazione dal mondo di Alice nel paese delle meraviglie che fa suo e ripropone in chiave diversa, dando una continuazione al classico della Disney degli anni ’50. Tutto sommato il film è un buon prodotto d’intrattenimento che non mi ha convinto al 100%, cupo e gotico rispetto al colorato mondo del paese delle meraviglie a cui siamo abitati, ma pur sempre un’interpretazione in qualche modo valida.

A voi è piaciuta questa versione di Alice?

Il film è disponibile sulla piattaforma Disney+, ma se volete acquistare il film in DVD vi lascio il link affiliato Amazon.

Trovate invece a questo link la recensione del libro Recensione di Le avventure di alice nel paese delle meraviglie.

E per ultimo vi lascio il Trailer ufficiale del film:

 

 

 

Voi lo conoscevate? Lo avete visto? Cosa ne pensate?

Siete d’accordo con la mia recensione?

Il mese prossimo vi parlerò di un nuovo film, tratto da un nuovo libro, quindi a presto.

Giorgia

 

In copertina: Foto Flickr by Brecht BugSegui
Tim Burton Alice In Wonderland Movie Posters 4863
Johnny Depp as the Mad Hatter in Tim Burton’s Alice In Wonderland Movie three framed posters in the lobby of the AMC Empire Theater on 42nd street and 8th Avenue in NYC 3/4/2010 Film Lewis Carroll New York City

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *