grandi classici da leggere assolutamente consigli di lettura

I Consigli del mese: grandi classici da leggere assolutamente

Reading Time: 5 minutes

Per il secondo mese dell’anno di consigli letterari, i libri che vorrei consigliarvi sono grandi classici, che a mio avviso sono da leggere almeno una volta nella vita.

I classici, si sa, li consigliano tutti, sin da quando siamo sui banchi di scuola, ma anche dopo.
Ci sono state tante persone più sagge di me che hanno speso parole sul perché leggere i classici sia necessario, sul come un classico possa essere attuale e importante per la formazione personale a qualsiasi età, su quanto siano indispensabili nella carriera di un lettore, il perché bisogna farlo altrimenti si diventa un fruitore di letteratura di categoria b.

La mia opinione al riguardo non è così estrema: per quello che mi riguarda i classici vi possono piacere o meno, li potete divorare oppure ignorare, a me non cambia molto, ognuno è libero di leggere quello che più gli piace. Anche io non ne leggevo molti fino a pochi anni fa; ma, da quando, da adulta,  ho iniziato a recuperare una serie di testi che avevo prontamente evitato di leggere dopo la fine della scuola, i classici hanno cambiato il mio modo di vedere i libri e la letteratura.

Non vi nego che alcuni di questi libri annoverati in tale categoria non mi sono piaciuto e magari mi hanno annoiato a morte. Alcuni non ho nemmeno capito di che parlavano; ma moltissimi altri invece mi hanno aperto orizzonti incredibili, sulla lingua, sulle parole, sulle storie, arricchendo la mia mente in maniera inaspettata, nonostante questi siamo volumi siano scritti molti anni fa.

Per questo motivo oggi i miei consigli del mese hanno come protagonisti quattro classici da leggere assolutamente.

 

Il conte di Montecristo di Alexandre Dumas

Il conte di Montecristo

Il primo titolo che mi è venuto in mente pensando ai classici da consigliarvi è Il conte di Montecristo di Alexandre Dumas.

La trama de Il conte di Montecristo

Edmond Dantes, che è stato imprigionato il giorno del suo stesso matrimonio, riesce a liberarsi dopo anni di carcere; diventato molto ricco grazie a un tesoro misterioso, decide di vendicarsi verso quelli che lo hanno strappato alla sua promessa di felicità.

Perché è tra i miei classici da leggere assolutamente

Questo è un romanzo che spaventa a volte per la sua mole imponente, ma che, nonostante la sua storia lunga e contorta, non può fare a meno di incollare il lettore alle sue pagine con il misterioso Conte protagonista e il piano di vendetta di Edomond Dantes. Un classico immenso, in tutti i sensi, che secondo me ognuno dovrebbe leggere per lasciarsi meravigliare dal potere delle storie, forte di una narrazione bellissima, architettata alla perfezione e ricca di sorprese.

La mia recensione di questo titolo la trovate qui, mentre se volete acquistare il libro vi lascio il link affiliato amazon.

Jane Eyre di Charlotte Brontë

Jane Eyre

Il secondo classico che vi consiglio oggi è uno di quei libri che viene considerato “femminili”: il libro in questione è Jane Eyre, una delle donne più forti della letteratura, nata dal niente come molti suoi colleghi al maschile, aiutata dalla fortuna sì, ma anche dalla sua incredibile forza di volontà.

La trama di Jane Eyre

Jane, orfana cresciuta da una zia che l’ha sempre maltrattata, viene mandata in un collegio a studiare le buone maniere; li, dopo le prime difficoltà iniziali, si sentirà finalmente a casa, tanto che, dopo essersi diplomata, ci rimarrà come insegnante.
Lascerà il suo istituto quando verrà assunta come istitutrice presso la casa di un nobile, lord Rochester, evento che cambierà per sempre la sua vita e mostrerà come mai prima la sua forza e indipendenza.

Perché è tra i classici da leggere assolutamente

Jane Eyre è un libro che ai suoi tempi è stato ritenuto scandaloso ma anche rivoluzionario; un romanzo magari sottovalutato per la bella storia d’amore che ne fa da sottofondo, ma che consiglio di leggere a tutti almeno una volta nella vita per il messaggio positivo che porta con sé, poiché aiuta a comprendere quanto la forza di un individuo, in questo caso qualcuno con pochissimi mezzi iniziali e mal visto dalla società in quanto donna e inferiore dunque, possa cambiare completamente il suo futuro.

La mia recensione di questo titolo la trovate qui, mentre se volete acquistare il libro vi lascio il link affiliato amazon.

La metamorfosi di Franz Kafka

la metamorfosi

Il terzo classico che oggi vi consiglio è La metamorfosi di Franz Kafka, che non è un romanzo ma piuttosto un racconto.

La trama di La metamorfosi

Gregor Samsa, commesso viaggiatore, una mattina si sveglia tramutato in un gigantesco insetto, causando una reazione di orrore da parte della sua famiglia.

Perché è tra i miei classici letto assolutamente

La sua trama è molto conosciuta e ultra citata, e nel testo Kafka descrive una situazione assurda riuscendo ad aggiungere un dramma fortissimo e un ansia che difficilmente ho letto altrove; nonostante però dalla mia descrizione questo libro sembri spaventoso, la scrittura secca dello scrittore boemo è impeccabile, tanto da fare apprezzare la storia di un insetto gigante al grande pubblico.
In più dentro un racconto così breve e denso riesce ad analizzare l’alienazione della società moderna e la solitudine umana: per questi motivi lo consiglio come classico da leggere almeno una volta nella vita.

La mia recensione di questo titolo la trovate qui, mentre se volete acquistare il libro vi lascio il link affiliato amazon.

Le notti bianche di Fëdor Dostoevskij

Le notti bianche

Dopo essere passati da Francia, Inghilterra e Germania, passiamo ad una letteratura ambientata più a oriente, la Russia di Dostoevskij.
Vi consiglio un libro che per me è stato indimenticabile, un classico dolce e malinconico, che parla di sogni infranti, con uno degli incipit che considero uno dei più belli di sempre, Le notti Bianche.

La trama di Le notti bianche

Uno scrittore sognatore passeggiando per le strade di San Pietroburgo durante le famose notti bianche, fa un incontro che gli scuoterà l’anima, e lo farà innamorare di una bellissima creatura che però non lo ricambia.

Perché è da leggere assolutamente

La prosa dolce di Dostoevskij ci porta sognare pure noi lettori insieme al suo protagonista; un libro incantevole che con malinconia e incanto ci immerge nella mente di un uomo che ha sempre sognato molto, e che lo fa anche a occhi aperti. Passeggiare per le strade di Pietroburgo con lo scrittore di Dostoevskij, poi, non ha prezzo.

La mia recensione di questo titolo la trovate qui, mentre se volete acquistare il libro vi lascio il link affiliato amazon.

 

 

 

 

Questi sono i quattro titoli che ho deciso di consigliarvi parlando di classici che bisogna leggere assolutamente.

Ora raccontatemi un po’ il vostro rapporto con i classici:
Non li leggete? Magari è il momento giusto per iniziare a farlo!
Li avete già letti tutti? Fatemi sapere cosa ne pensate su questi quattro che oggi vi consiglio.
Ne avete altri che secondo voi sono imprescindibili? Consigliatemi i vostri di classici preferiti.

 

Per leggere i consigli precedenti, vi invito su questa pagina e vi do appuntamento al mese prossimo con dei nuovi suggerimenti.

Giorgia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *