Jane Eyre

Un libro al cinema: Jane Eyre (2011)

Reading Time: 2 minutes

Jane Eyre è uno dei miei classici del cuore, letto solo da adulta ma che mi ha rubato il cuore sin da subito. Questo mese il libro al cinema che vi racconto è proprio una versione cinematografica di Jane Eyre, quella del 2011 diretta da Cary Fukunaga e con protagonista Mia Wasikowska, Michael Fassbender, Jamie Bell  e Judi Dench.

La trama di Jane Eyre (2011)

Jane arriva in una notte di tempesta in una casa sconosciuta, dove il pastore St. John River e le sue sorelle la salvano e si prendono cura di lei. Mentre cerca di riprendersi dal trauma, inizia a ricordare la sua vita, dall’infanzia fatta di cattiveria a casa della zia, la signora Reed, al periodo nel terribile collegio a Lowood al suo lavoro dal temibile mister Rochester, di cui si innamorerà.

Il film

Ho trovato la pellicola un ottimo film: l’adattamento è molto raffinato, con ambientazioni scenografica e spettacolari, e allestimento generale, che ci fa respirare l’aria nel libro di Brontë.

La scelta dei colori ha colpito molto la mia attenzione, dando un tocco gotico al film all’inizio e giocando con la luce a seconda delle fasi della vita di Jane Eyre; lo sbandimento dell’infanzia, il grigiume del collegio, il buio e l’oscurità per i momenti difficili nella vita di Jane e lo splendere del sole quando la vita le dona qualche gioia. Ho apprezzato molto questa scelta stilistica che ha dato un carattere molto forte alla pellicola.

Le interpretazioni sono state anche loro molto interessanti, con Mia Wasikowska che spicca nel ruolo da protagonista rendendo appieno il personaggio letterario di Jane Eyre. Anche Fassbender rende bene il Rochester che molti di noi hanno letto nel romanzo di Brontë, e in più i due attori hanno la chimica e l’intensità giusta assieme creando un quadro finale impeccabile.

La scelta narrativa di scegliere di raccontare la storia di Jane Eyre è interessante e funzionale a un miglior adattamento della storia, dando una vocale nuova a una storia che si conosce già.

Jane Eyre: differenze tra film e libro

Tra il romanzo immortale di Charlotte Brontë e la sua versione cinematografica di Fukunaga sono poche. La sceneggiatura ha seguito quasi in totale fedeltà al classico della letteratura a cui si rifà, facendo solo modifiche o tagli funzionali alla snellezza del film.
I toni inizialmente sono più cupi, mancano cose come la scena dell’indovina o la reale parentela tra Jane e la famiglia di St. John River, ma tutto sommato sono differenze piccole che non alterno il messaggio del romanzo originale, e non ne ho sentito personalmente la mancanza.

Quando un libro ti è piaciuto molto o è tra i tuoi libro del cuore è difficile approcciarsi al film, ma in questo caso mi sento di consigliarvi assolutamente Jane Eyre che ho trovato un film straordinario che vi farà fare di nuovo un viaggio nella vita della nostra amata Jane.

Se volete acquistare il film in DVD vi lascio il link affiliato Amazon.

Trovate invece a questo link la recensione del libro di Jane Eyre.

E per ultimo vi lascio il Trailer ufficiale del film:

 

 

Alla prossima con un nuovo libro al cinema!

Giorgia

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *