E così vuoi lavorare nell'editoria: I dolori di un giovane editor recensione libro alessandra selmi

Recensione di E così vuoi lavorare nell’editoria: I dolori di un giovane editor di Alessandra Selmi

Reading Time: 2 minutes
E così vuoi lavorare nell'editoria: I dolori di un giovane editor Book Cover E così vuoi lavorare nell'editoria: I dolori di un giovane editor
Alessandra Selmi
Saggistica
Editrice bibliografica
2014
Cartaceo- Ebook
123

Il tuo veterinario ha scritto un libro. Anche la moglie del tuo panettiere ha scritto un libro. E ieri sera il benzinaio ti ha guardato strano, quando gli hai detto che lavori in editoria. Stamattina hai scoperto che pure il tuo amministratore di condominio ha scritto un libro; anzi lui ha già pubblicato un libro, ma naturalmente, dopo il plauso di amici e parenti, ora ha deciso di volerlo "migliorare un po'", prima di sottoporlo ai Grandi Gruppi Editoriali, o di candidarsi alla seconda edizione di Masterpiece. In cima a questa scala sociale ci sei tu, che hai scelto di lavorare in editoria, di sacrificare i tuoi anni migliori al culto delle virgole altrui, al fascino dei riscontri, all'altare della "passione per la lettura". Una fregatura? Uno slalom tra precariato e incubi a base di refusi e strafalcioni d'autore? In un paese in cui tutti scrivono e pochi leggono, Alessandra Selmi ci accompagna in casa editrice, ci racconta con humour come i libri si fanno (e spesso si disfano, per renderli migliori) e come sopravvivere alla fatidica frase "Che bel lavoro che fai! Quanto ti invidio!".

E così vuoi lavorare nell’editoria: I dolori di un giovane editor é un saggio di Alessandra Selmi, editor di professione che racconta in maniera inconsueta il suo lavoro.

Un volume breve, diviso per capitoli tematici, che racconta da una prospettiva privilegiata il silenzioso, anonimo, a volte bistrattato e alquanto sconosciuto ai più mestiere dell’Editor.

Il tono in cui l’argomento è trattato in questi libro è leggero e basato sull’esperienza della sua autrice che si destreggia da anni tra refusi e contatti con autori e aspiranti tali. Un testo autobiografico da un certo punto di vista, con divertenti aneddoti riguardante il rapporto con gli scrittori, la gestione di questa relazione con loro ma anche con chi punta a diventare scrittore e tutte le ripercussioni e persecuzioni del caso.

Spassoso, divertente, leggero, E così vuoi lavorare nell’editoria: I dolori di un giovane editor è  un libro che nonostante il tono ironico fornisce un’idea abbastanza completa di quello che fa un editor, dei problemi che deve gestire, della difficoltà di essere disponibile per uno scrittore a qualsiasi ora del giorno, persino la domenica, degli errori comuni e delle copiature da Wikipedia; una panoramica completa e esaustiva raccontata con la voce della editor  che questo libro lo ha scritto che tende a sdrammatizzare il tutto.

Personalmente ho apprezzato molto questo volume che si legge con una facilità incredibile e mostra in maniera diversa dai soliti manuali e saggi il lavoro di chi rivede i testi; i manuali sono utili di certo, ma trattano il tema in maniera tecnica e non sempre semplice. Qui invece si capisce bene un mestiere complesso per la maniera naturale in cui ci viene mostrato e con i sorrisi che ci strappa.

Insomma E così vuoi lavorare nell’editoria: I dolori di un giovane editor è un libro che consiglio a chi vuole avvicinarsi al mestiere editoriale, ma anche ai lettori curiosi di sapere cosa c’è dietro un libro; e ovviamente agli aspiranti scrittori: da leggere per capire meglio i meccanismi editoriali e non tormentare troppo i poveri editor! 

Se volete leggere il libro, potete acquistarlo al link affiliato Amazon.

Se volete leggere altri consigli di lettura invece vi invito nella sezione del blog Le recensioni di Book-tique.

Alla prossima con una nuova recensione!

Giorgia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *