Sulla scrittura: Recensione di Lo zen nell’arte di scrivere di Ray Bradbury

Reading Time: 2 minutes
Lo zen nell'arte dello scrivere Book Cover Lo zen nell'arte dello scrivere
Ray Bradbury
Saggistica
piano b edizioni
1973
Cartaceo- Ebook
144

In questi dodici saggi dedicati all'arte della scrittura, Ray Bradbury condivide la sua gioia e il suo entusiasmo per l'arte di scrivere e di vivere. Bradbury si rivolge a tutti gli scrittori, apprendisti ed esperti, e tenta di rispondere ad alcune domande: come liberare la propria creatività? Come accedere alla propria ricchezza interiore? Come lasciar esprimere la propria Musa senza deformarla o ferirla? Come infondere nella nostra vita e in ciò che scriviamo energia, ritmo, passione, semplicità? Sebbene sia prodigo di suggerimenti ed esempi pratici tratti dalla sua stessa esperienza, "Lo Zen nell'arte di scrivere" è ben più di un semplice manuale per l'aspirante scrittore: è una celebrazione dell'atto creativo, una biografia letteraria, un'esortazione a seguire la via dell'istinto e dell'entusiasmo che conduce al luogo dove dimora il proprio genio interiore. Perché la realizzazione di ogni scrittore dipende sempre da quanto bene egli impara a conoscere un soggetto in particolare: la sua stessa vita.

Lo zen nell’arte di scrivere è una raccolta di saggi firmata dallo scrittore e sceneggiatore americano Ray Bradbury, ed è uno di quei libri che volevo leggere da molto tempo.

Il volume raccoglie dodici saggi, scritti da Bradbury in periodi diversi nella vita, tratti da articoli scritti per differenti testate o prefazioni a libri e raccolte, in cui racconta la scrittura e del suo lavoro da autore. In queste pagine vediamo alcuni aneddoti sulla nascita di alcuni celebri scritti dell’autore, della sua carriera da sceneggiatore e sul lavoro di riduzione e riscrittura delle sue stesse opere, dell’ispirazione, della concezione nel tempo della lettura di fantascienza.

Un piccolo volume ispirante per ammirare il lavoro di un autore conosciuto per il suo famosissimo Fahrenheit 451, ma che ha avuto una fitta produzione e inventato mondi fantascientifici. Con la sua esperienza autobiografica riusciamo a carpire alcuni segreti di uno scrittore di successo, con una storia simile a molti suoi colleghi: la passione sfrenata per la scrittura e l’immensa immaginazione, lo scrivere ogni giorno della sua vita i sacrifici fatti prima che il lavoro venga riconosciuto.

Interessanti anche gli spunti che fornisce per aspiranti scrittori parlando di costruzione di personaggi che vivono oltre a una storia, d’immaginazione e originalità, d’ispirazione e di duro lavoro.

Trovo poi sempre affascinante la parte autobiografica che ne viene fuori da questo tipo di libri: è molto bello conoscere come nascono le storie ma soprattutto la vita di una persona che è diventato uno degli scrittori di racconti statunitense più influente della letteratura americana contemporanea, che affascina per la carriera e anche per ammirare l’uomo dietro il libro. Mi sono riscoperta ad apprezzare molto le biografie o testi autobiografici degli scrittori, e anche questo non è di certo da meno.

Insomma Lo zen nell’arte di scrivere è un piccolo libro che consiglio a tutti gli appassionati di scrittura che certo merita una lettura per trarre insegnamenti importanti ma anche per, come me, farsi venire voglia di scoprire tutta la produzione di questo autore.

Se volete leggere il libro, potete acquistarlo al link affiliato Amazon.

Se volete leggere altri consigli di lettura invece vi invito nella sezione del blog Le recensioni di Book-tique.

Alla prossima con una nuova recensione!

Giorgia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *