orgoglio e pregiudizio

Un libro al cinema: Orgoglio e pregiudizio (2005)

Reading Time: 3 minutes

Il film tratto da un libri di cui vi parlo questa settimana è un grande classico della letteratura vittoriana, Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen, classico da cui è stato tratto l’omonimo film nel 2005.

Alla regia della pellicola vediamo Joe Wright, la produzione è gestita tra Regno Unito, Francia e Stati Uniti e tra il cast Keira Knightley, Matthew Macfadyen, Donald Sutherland.

La trama di Orgoglio e pregiudizio

Nell’Inghilterra dell’ottocento nella campagna inglese a Longburn il signor Bennet vive con sua moglie, un po’ petulante e che lo mette spesso in imbarazzo, e le sue cinque figlie femmine: Jane, Elizabeth, Lydia, Mary e Kitty. La vita di campagna viene scossa dall’arrivo di Charles Bingley ricco giovane che viene dalla città, accompagnato dalla sorella snob e dall’amico Darcy.

Il giovane Bingley si interesserà, con gioia della madre delle Bennet preoccupata per il suo futuro a causa di nessuna discendenza maschile, alla più grande delle sorelle. Si inizia così a instaurare un rapporto tra  le ragazze Bennet e questi giovani, che sfocerà in una relazione conflittuale tra l’orgoglioso Darcy e Elizabeth.

Questo un assaggio di una trama celeberrima, che rappresenta una delle storie d’amore più celebri della letteratura.

La recensione del film

Il film ha un’ambientazione che immerge lo spettatore nella storia, forte anche di un attenzione al dettaglio e movimenti di camera che evidenziano la ricostruzione storica.
Le riprese in esterna con una scelta ottima e caratteristica anche rendono tutto molto spettacolare. Anche però la cura degli interni e della ricostruzione fedele delle abitazioni dell’epoca rende bene il fascino della nobiltà inglese di quel tempo.
La regia è riuscita nell’intento di portare chi guarda questa pellicola indietro nel tempo in un periodo molto lontano da noi.
Quando poi quando si ha a che fare con un classico della letteratura la sfida credo sia ancora più grande perché il paragone letterario è sopravvissuto al tempo e rimasto nella storia (che sia piaciuto o meno) e quindi c’è sempre il rischio di un giudizio più severo.

L’attenzione quindi alla fotografia, alle scene curate, agli abiti, agli usi e ai costumi è stata elevata, ricostruendo un perfetto background per questa storia che è rimasta a noi dopo due secoli dalla sua pubblicazione.

Devo dire che ho trovato le interpretazioni davvero azzeccate, e tutte molto fedeli alla loro controparte letteraria, ma anche molto nel personaggio.
Tra tutte, una perfetta Keira Knightley la trasposizione di come mi sono sempre immaginata Elizabeth Bennet.
La nota dolente, nonché unica differenza sostanziosa che ho potuto notare con il romanzo di Austen a parte qualche scena, è stata la caratterizzatone data a Darcy, più morbido e decisamente molto meno altezzoso della sua controparte letteraria.
Anche le interpretazioni minori sono state eccezionali con una fantastica Brenda Blethyn nei panni della signora Bennet che è quasi più fastidiosa che nel romanzo, e non è poco.

Orgoglio e Pregiudizio: libro vs film

Come già anticipavo la fedeltà con la versione letteraria di Orgoglio e pregiudizio è davvero altissima, contando davvero pochissimi dettagli di differenza, che nel complesso sono abbastanza superficiali secondo me. Perché questa versione della storia regge il peso del classico da cui porta il nome, e che ha fatto valere a Knightley una candidatura a un Oscar.

Alcune scene sono riportate nello stesso identico modo del libro, con addirittura le stesse battute scelte per la sceneggiatura, mentre altre sono cambiate ma lievemente, senza incidere sulla trama ne sulla godibilità del film; anzi, forse hanno reso meglio scenicamente quel che ha scritto l’autrice.

E sapete che c’è? Il film mi ha fatto emozionare così tanto che per una volta non sono stata li a elencare come al mio solito tutte le differenze con il romanzo. Cosa che il mio fidanzato ha molto gradito, perché temo che a volte mi creda un po’ noiosa con questa mia fissa.

Devo dire che personalmente ho apprezzato moltissimo questo film, soprattutto perché in fin dei conti è una fedelissima trasposizione del romanzo di Jane Austen.

Orgoglio e pregiudizio ti trasporta in una storia d’amore in un periodo in cui le persone pensavano più alla convenienza economica che ai sentimenti per legarsi qualcuno; Knightley e Macfadyen ci fanno sognare mettendo in scena una delle storie d’amore più amate di tutte i tempi. Consigliatissimo a chi è piaciuto il libro, per fare un tuffo ancora una volta in una storia che si è amata.

Se volete acquistare il film in DVD vi lascio il link affiliato Amazon ma anche il link a Netflix.

Trovate invece a questo link la recensione del libro Recensione di Orgoglio e Pregiudizio

E per ultimo vi lascio il Trailer ufficiale del film:

Voi lo conoscevate? Lo avete visto? Cosa ne pensate?

Siete d’accordo con la mia recensione?

Il mese prossimo vi parlerò di un nuovo film, tratto da un nuovo libro, quindi a presto.

Giorgia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *