la ragazza dello sputnik, recensione libri murakami

Recensione di La ragazza dello Sputnik di Murakami Haruki

Reading Time: 2 minutes
La ragazza dello Sputnik Book Cover La ragazza dello Sputnik
Murakami Haruki
Narrativa
Einaudi
1999
Cartaceo- Ebook
236

La storia ce la racconta un giovane senza nome, prima studente, poi maestro elementare. È innamorato di una sua coetanea, Sumire, una ragazza con il mito di Kerouac e della generazione beat. Sumire però non lo ricambia: lo accetta come amico e confidente, ma niente sesso. Lei è invece innamorata di un'altra donna: Myu, una bellissima imprenditrice quarantenne di origine coreana. Solo che anche Myu, pur attratta da Sumire, non vuole concretizzare in amore il loro sentimento. Non vuole o non può: c'è qualcosa di misterioso nel suo passato che le impedisce di amare, che la separa dal mondo. E così i destini dei tre protagonisti si inseguono senza mai congiungersi, vagano nello spazio e nel tempo come un satellite alla deriva.
 

Io quest’anno verrò seppellita dai libri, sappiatelo; ma anche dai gruppi di lettura. A marzo, colpita da un colpo di testa mi sono unita a un altro gruppo del genere, estemporaneo però questa volta, per la lettura di La ragazza dello Sputnik, di Murakami Haruki.

Di cosa parla La ragazza dello sputnik?

Il protagonista e narratore di questa storia è un ragazzo, un giovane insegnante molto amico di Sumire, stravagante ragazza che aspira a fare la scrittrice, lo chiama nel cuore della notte e fa domande bizzarre. È innamorato di lei, ma lei non sembra aver nessuna attrazione per lui, ma per la verità non è attratta da nessuno. Fino a quando non incontra Myu (la ragazza dello Sputnik la chiamerà Sumire da quel momento) ricca e bella business woman coreana che la assumerà come sua assistente. Da allora il desiderio di Sumire crescerà per la prima volta e proverà un amore appassionato per la donna più grande di lei.
Partiranno assieme per l’Europa prima per lavoro poi per svago, fino a quando Myu non chiamerà in nostro narratore senza nome per chiedergli di raggiungerla in Grecia, perché è successo qualcosa a Sumire.

Da qui si entra nel vivo della storia, alla ricerca di una persona che si è dissolta nel nulla, tra suggestioni e realismo magico tipicamente murakamiano.

I temi trattati in questo volume, come in altri titoli dell’autore, sono ricorrenti, e complessi, difficili da raccontare semplicemente. La ragazza dello Sputnik è un romanzo delicato e molto introspettivo, dove uno dei protagonisti di questa storia è anche il narratore che ce la racconta. Un racconto che nonostante parli in prima persona, ha tre protagonisti, tre anime solitarie, di personaggi che nella loro solitudine si incontrano e condividono un legame che va al di là della conoscenza, anche se per un solo momento.

Murakami ci racconta qui del sentimento di sentirsi soli al mondo, senza legami ne relazioni veramente importanti, di incomunicabilità, di problemi irrisolti, di vite incomplete in cerca di qualcosa per completarsi.

L’amore è un altro filone molto importante nel libro; ma anche l’amore assume toni strani e solitari: l’amore di questo romanzo è un amore non corrisposto, un sentimento così forte e intenso da non riuscire a sopportarlo, un emozione prorompente e impetuosa, dal quale non si può scappare, ma dal quale non si è nemmeno ricambiati.

Anche in questo romanzo Murakami fonde una brutale e triste realtà e dei sentimenti umani molto complessi, con un mondo onirico e mistico, fatto di fantasmi e visioni, che confonde ma dà allo stesso tempo una profondità diversa alla storia, rendendola unica.

La ragazza dello sputnik, per concludere, è una storia dolce e complicata che parla di amore e solitudine, che con un viaggio nella mente di uno dei suoi protagonisti ci accompagna dentro a una vicenda fatta di amori non corrisposti e suggestioni che cambiano la vita.

Se volete leggere il libro, potete acquistarlo al link affiliato Amazon.

Se volete altri consigli di lettura invece vi invito nella sezione del blog Le recensioni di Book-tique.

Alla prossima con una nuova recensione!

Giorgia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *