La notte nell’isola poesia neruda

La poesia della settimana: La notte nell’isola di Pablo Neruda

Reading Time: < 1 minute

Una nuova settimana è quasi volta al termine, e per iniziare meglio il week end vi propongo ancora una volta poesia. Oggi ho scelto un’opera di uno dei miei poeti preferiti, il conosciutissimo Pablo Neruda (per leggere della sua vita potete andare su questo link, se invece volete scoprire altre poesie dell’autore venite qui) dal titolo La notte nell’isola.  

Ecco le parole di La notte nell’isola di Pablo Neruda:

 

La notte nell’isola

 

Tutta la notte ho dormito con te

vicino al mare, nell’isola.

Eri selvaggia e dolce tra il piacere e il sonno,

tra il fuoco e l’acqua.

Forse assai tardi

i nostri sogni si unirono,

nell’alto o nel profondo,

in alto come rami che muove uno stesso vento,

in basso come rosse radici che si toccano.

Forse il tuo sogno

si separò dal mio

e per il mare oscuro

mi cercava,

come prima,

quando ancora non esistevi,

quando senza scorgerti

navigai al tuo fianco

e i tuoi occhi cercavano

ciò che ora

– pane, vino, amore e collera –

ti do a mani piene,

perché tu sei la coppa

che attendeva i doni della mia vita.

Ho dormito con te

tutta la notte, mentre

l’oscura terra gira

con vivi e con morti,

e svegliandomi d’improvviso

in mezzo all’ombra

il mio braccio circondava la tua cintura.

Né la notte né il sonno

poterono separarci.

Ho dormito con te

e svegliandomi la tua bocca

uscita dal sonno

mi diede il sapore di terra,

d’acqua marina, di alghe,

del fondo della tua vita,

e ricevetti il tuo bacio

bagnato dall’aurora,

come se mi giungesse

dal mare che ci circonda.



Pablo Neruda

 

 

Se vi va di leggere leggere altre poesie, vieni nella sezione delle Poesie di Book-tique.

Al prossimo venerdì con una nuova poesia.

Buon fine settimana

Giorgia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *