Recensione di Odio gli uomini di Pauline Harmange

Recensione di Odio gli uomini di Pauline Harmange

Reading Time: 2 minutes
Odio gli uomini Book Cover Odio gli uomini
Pauline Harmange
Saggistica
Garzanti
2021
Cartaceo
128

Le donne sono state spesso accusate di odiare gli uomini, e istintivamente lo hanno sempre negato. Ma se invece non credere agli uomini, disprezzarli, e perché no, persino odiarli, fosse una risposta utile al sessismo dilagante? Se questa reazione offrisse una possibile vita di uscita dall’oppressione, e desse inizio a una nuova forma di resistenza? Forse, proprio odiando gli uomini, si potrà essere finalmente libere. Pubblicato inizialmente da un piccolo editore in Francia, Odio gli uomini ha subito minacce di interdizione e di denunce penali da parte di un funzionario del ministero francese per la Parità di genere, con l’accusa di incitamento all’odio. Il libro è oggi diventato un bestseller pubblicato in tutto il mondo, con il quale Pauline Harmange lancia un grido di battaglia, provocatorio quanto urgente, per le donne di ogni luogo e di tutte le età.

Odio gli uomini è un breve saggio dell’attivista francese Pauline Harmange. In Italia è stato pubblicato da Garzanti nel 2021.

Il titolo è una chiara provocazione che riprende una delle critiche maggiori fatte alle femministe, quella di odiare gli uomini. Pauline Harmange prende tale critica, ne fa il cuore del suo pamphlet e la fa sua argomentando sul tema. L’autrice quindi in questo suo saggio parla di femminismo moderno, di come questo sia ancora necessario nonostante molti pensino erroneamente sia qualcosa di sorpassato, ci spiega perché le femministe siano ancora arrabbiate, o risultano tali agli occhi di qualcuno.

Il libro fornisce una infarinatura femminista, non approfondisce tematiche specifiche ma affronta diversi argomenti in linea generale: dalla misoginia ai femminicidi, all’emancipazione femminile, alle narrazioni legate al femminismo e alle donne. L’autrice ci parla del suo punto di vista da attivista, ci dà le sue argomentazioni al riguardo; alcune delle quali molto valide, altre generaliste oppure ampiamente condivise e basiche, per chi come me ha già affrontato alcuni testi sull’argomento.

Come provocazione funziona Odio gli uomini, ma non ho capito bene a chi è rivolta questo testo: agli uomini? A chi odia il femminismo? A una donna che si vuole avvicinare a queste tematiche? Non mi è chiaro il target di riferimento di questo discorso, perché sicuramente il titolo provoca e potrebbe sembrare rivolto proprio agli uomini che si dicono di odiare, ma allo stesso tempo i contenuti poi sembrano rivolti a donne che si vogliono avvicinare a queste tematiche.

In generale però Odio gli uomini mi sembra un testo interessante, nonostante il titolo che sembra più marketing che altro, per avvicinarsi al femminismo, senza dare troppe nozioni tecniche ma allo stesso tempo fornendo ottimi spunti da dover approfondire, che consiglio, senza troppe pretese.

Se volete leggere il libro, potete acquistarlo al link affiliato Amazon.

Se volete leggere altri consigli di lettura invece vi invito nella sezione del blog Le recensioni di Book-tique.

Alla prossima con una nuova recensione!

Giorgia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.