Recensione di I ferri dell’editore di Sandro Ferri

Reading Time: 2 minutes
I ferri dell'editore Book Cover I ferri dell'editore
Sandro Ferri
Saggistica
E/o
2011
Cartaceo- Ebook
160

«Ci attendono anni di incertezza, anche nell’editoria. Leggeremo su carta o in formato elettronico? Continueremo a leggere o la lettura sparirà? Cosa leggeremo: solo best-seller (e quali best-seller) o ci sarà una ripresa della lettura più impegnata?» Un pamphlet sulle sfide del mestiere editoriale di oggi, sui nuovi strumenti digitali, sulle persone che lavorano con passione, spesso nell’ombra, per proporre nuove storie a un pubblico mai così esigente e critico.

I ferri dell’editore è una piccola selezione di saggi legati al mondo del libro e dell’editoria scritto proprio da un editore, Sandro Ferri, di Edizioni E/O.

Il testo affronta molte tematiche legate al mondo editoriale dalla privilegiata prospettiva di un editore che lavora nel campo da molto tempo. Il punto di vista dell’editore medio indipendente è affascinante, e ci racconta con una voce personalissima le sue idee sul futuro dei libri, su come avviene il processo di selezione, della linea editoriale e di come leggono i vari attori attorno al mondo del libro.
Le cose che ci racconta Ferri non sono scontate e ho trovato molto bella una spontaneità che si trova poco in questo tipo di testi. Questo infatti si racconta, racconta il suo lavoro e la sua redazione, con una passione e un entusiasmo che non può che arrivare a noi lettoti. Interessantissimo poi è stato anche leggere del paragone storico tra Feltrinelli, Adelphi ed Einaudi, come la spiegazione della linea editoriale e della nascita di E/o.

In più questo editore si racconta anche nel suo essere lettore: di come i tempi incidano per le valutazioni editoriali ma anche nel privato con le letture di piacere e un saggio interamente dedicato al rapporto di Ferri con i classici. Per queste ragioni ho trovato il libro diverso dagli altri del genere, molto personale e con una voce e delle posizioni ben precise.

Di contro ho trovato tutta la parte legata al futuro della lettura e alle tecnologie digitali un po’ pessimista e soprattutto esagerata, dove ci vedo un po’ lo specchio dell’editoria tradizionale italiana. Le posizioni su alcuni temi sono un po’ troppo assolute e, nonostante io sia d’accordo su diversi punti che tratta, non mi è piaciuto il tono con cui l’autore ne parla; mi è sembrato incoerente leggere queste cose in un ebook che ho comprato, visto come vengono demonizzati gli ebook. Sicuramente una voce interna all’editoria è più affidabile rispetto alle mie idee personali, ma allo stesso tempo non mi è piaciuto il modo in cui vengono esposte certe argomentazioni.

In compenso I ferri dell’editore è un volume che tratta in maniera molto personale alcune tematiche legate all’editoria e ai libri, interessante per chi vuole conoscere meglio le dinamiche del mondo editoriale. Chi meglio di un editore ce le può raccontare?

Se volete leggere il libro, potete acquistarlo al link affiliato Amazon.

Se volete leggere altri consigli di lettura invece vi invito nella sezione del blog Le recensioni di Book-tique.

Alla prossima con una nuova recensione!

Giorgia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *