Le tre parole più strane di Szymborska Wisława

La poesia della settimana: Le tre parole più strane di Wisława Szymborska

Reading Time: < 1 minute

Da tempo ormai il venerdì è dedicato alla poesia qui sul mio blog. Oggi ho deciso di sottoporvi un testo scritto da Wisława Szymborska, straordinaria poetessa polacca, e che porta il titolo di Le tre parole più strane; un testo che mi ha stupito per la sua brevetta ma allo stesso tempo per quanto belle siano queste parole.

Per leggere della vita di Wisława Szymborska potete andare su questo link.

Eccovi il testo della poesia:

 

 

Le tre parole più strane

Quando pronuncio la parola futuro,

la prima sillaba già va nel passato.

Quando pronuncio la parola silenzio,

lo distruggo.

 

Quando pronuncio la parola niente,

creo qualche cosa che non entra in alcun nulla.

 

Wisława Szymborska

 

Vi è piaciuta la poesia di Szymborska?

Se volete leggere altre poesie, venite nella sezione delle Poesie di Book-tique.

Al prossimo venerdì con una nuova poesia.

Buon fine settimana

Giorgia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *