Enola Holmes: il mistero del marchese recensione libro

Recensione di Enola Holmes: il mistero del marchese di Nancy Springer

Reading Time: 3 minutes
Enola Holmes: il mistero del marchese Book Cover Enola Holmes: il mistero del marchese
Enola Holmes
Nancy Springer
Libri per ragazzi
Dea Planeta
22 settembre 2020
Cartaceo Ebook
224

Lo sapevate che Sherkock Holmes ha una sorella?
Si chiama Enola Holmes, ma i suoi fratelli maggiori non parlano volentieri di lei: la considerano una seccatura. Solo sua madre la capisce dal vero. Almeno fino al giorno in cui la donna non scompare. I fratelli Holmes sono convinti che se ne sia andata di sua volontà - sicuramente non sopportava più i capricci della figlia adolescente. Ma Enola sa che non è così. E dunque, escluso l'impossibile, ciò che resta per quanto improbabile deve essere la verità: la donna è stata rapita. Mentre Sherlock e Mycroft, ignari della cosa, architettano di spedire la sorella in una scuola privata per non doversi occupare di lei, Enola pianifica la sua evasione dal collegio. Il suo obiettivo ora è ritrovare la madre.

È uscita ieri in libreria, per la prima volta tradotto in Italia, la serie dedicata a Enola Holmes per Dea Planeta, tradotta in 21 paesi e amata a livello mondiale. Il primo romanzo di questo ciclo si intitola Enola Holmes: il caso del marchese scomparso, da cui è stato tratto un film Netflix con protagonista Millie Bobby Brown, e nel cast ci sono anche Henry Cavill, Sam Claflin e Helena Bonham Carter. Il film è disponibile sulla piattaforma di streaming da oggi.

Di cosa parla Enola Holmes: il caso del marchese scomparso?

Enola è la sorella minore di Sherlock e Microft Holmes, vive con la mamma nella residenza di famiglia insieme a poca servitù, ha quattordici anni e va a zonzo con dei pantaloni alla zuava a cavallo della sua bicicletta. Cerca, come molti ragazzi della sua età, l’amore e le attenzioni della sua famiglia.
La sua vita scorre serena fin quando, il giorno del suo compleanno, sua mamma non rientra a casa, lasciandole pochi regali e nessun messaggio: un album da disegno, un libro di botanica e un piccolo quadernetto scritto a mano.
I fratelli maggiori della giovane Enola con sufficienza si preoccupano della situazione, optando per mandare la sorella dalla «capacità cranica ridotta» in un istituto per farla diventare una signorina per bene.
Ma Enola non è una ragazza facile da tenere ferma e da qui inizieranno le sue avventure.

E così tra fughe, travestimenti, codici segreti e un marchese scomparso viviamo assieme a Enola Holmes le sue avventure, in un libro divertente, che cerca di risolvere un mistero e va a sbattere contro un altro.

Il libro è uno spin off letterario che si ispira alle avventure del più famoso e caratteristico investigatore della letteratura: l’autrice inventa una sorellina al celeberrimo Holmes, l’ambienta in un’Inghilterra dei primi del novecento e scrive la sua storia.

Enola Holmes: il mistero del marchese è dedicato a un pubblico giovane, ma è anche dagli adulti. La scrittura di Nancy Springer è fresca, in alcuni punti divertente e spassosa, riesce a ricreare l’ambientazione storica e allo stesso tempo dare voce a una giovane ragazza dell’epoca: il racconto infatti è narrato dalla prospettiva della giovane Enola, che ci racconta la sua storia e le sue avventure.

Il romanzo ha una chiara chiave di lettura femminile e femminista: la protagonista è una ragazzina costretta a indottrinarsi da quel che vuole la società da lei. Ma lei, cresciuta in maniera libera e felice, non è disposta a piegarsi a quello che gli altri vogliono da lei. Questa ribellione viene raccontata con una semplicità e una naturalezza che ho apprezzato molto: difficile non immedesimarsi con la protagonista, sentire assieme a lei l’ingiustizia e i moti di ribellione. Il tutto viene enfatizzato da un contorno fatto da consuetudini di quel tempo come bustini e sellini, ma anche i pensieri degli uomini che considerano le donne inferiori. Con accuratezza storica descrivendo il periodo delle prime affermazioni delle lotte delle suffragette e in maniera semplice e romanzata, creando un bel contesto per raccontare la presa di coscienza di Enola e la sua crescita.

Ampio spazio poi viene dato all’introspezione della ragazza, della quale seguiamo i pensieri e le riflessioni tipici dell’adolescenza. Le crisi d’identità, l’insurrezione alle costrizioni, il suo bisogno di amore e di attenzione, la sensazione d’inferiorità di chi porta sulle spalle il nome di due fratelli celebri, affermati e che sono riusciti in tutto quel che volevano.

E poi l’avventura, il mistero che si sdoppia e le indagini di un nuovo Holmes: il librio è davvero appassionante, la storia fa girare le pagine per conoscerne la soluzione per culminare alla risoluzione del caso per la giovane erede di suo fratello brillante. E un finale aperto ci lascia immaginare nuove incredibili avventure per Enola.

La lettura mi ha catturata: è stato un libro piacevole e coinvolgente, sia per la storia che viene raccontata che per lo stile dell’autrice che mi ha fatto proprio godere di questo racconto leggero. Mi aspettavo un finale più definito se devo essere onesta, ma allo stesso tempo mi ha fatto venire la voglia di leggere il seguito.
Lo consiglio? Certo! A grandi e più giovani: è una lettura briosa, allegra, con questo stile molto frizzante che rende piacevole il tutto.
E poi, non vedo l’ora di vedere anche il film!

Quindi per concludere, Enola Holmes: il mistero del marchese è una lettura spiritosa e avvincente, da leggere per conoscere le prime avventure di una nuova eroina, ribelle, e dalle doti investigative ereditate dal suo celebre fratello.

Ringrazio l’ufficio stampa di Dea Planeta per avermi inviato una copia di questo libro.

Se volete leggere il libro, potete acquistarlo al link affiliato Amazon.

Se volete leggere altri consigli di lettura invece vi invito nella sezione del blog Le recensioni di Book-tique.

Alla prossima con una nuova recensione!

Giorgia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *