ode all'estate poesia pablo neruda

La poesia della settimana: Ode all’estate di Pablo Neruda

Reading Time: < 1 minute

Buon venerdì lettori, come state? Il fine settimana è vicino, ed è arrivato il momento della consueta poesia settimanale. Chi segue questa rubrica con assiduità saprà già che il mio poeta preferito in assoluto è Pablo Neruda, una delle più autorevoli voci della letteratura latina nonché premio nobel per la letteratura nel 1971 (per leggere della sua vita potete andare su questo link, mentre per scoprire altri testi dell’autore potete dare un’occhiata alle sue altre poesie che ho pubblicato sul blog). I versi che questa volta ho scelto per voi sono dedicati alla stagione estiva che è appena iniziata, e la poesia è intitolata Ode all’estate.

Eccovi i versi di Neruda:

Ode all’estate

Oh estate

abbondante,

carro

di mele

mature,

bocca

di fragola

in mezzo al verde,

labbra

di susina selvatica,

strade

di morbida polvere

sopra

la polvere,

mezzogiorno,

tamburo

di rame rosso,

e a sera

riposa

il fuoco,

la brezza

fa ballare

il trifoglio, entra

nell’officina deserta;

sale

una stella

fresca

verso il cielo

cupo,

crepita

senza bruciare

la notte

dell’estate.

Pablo Neruda

Se vuoi leggere altre poesie, vieni nella sezione delle Poesie di Book-tique.

Al prossimo venerdì con una nuova poesia.

Buon fine settimana

Giorgia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *