Recensione di Amore e pregiudizio di Marco Cacciato Insilla

Reading Time: 3 minutes
Amore e pregiudizio Book Cover Amore e pregiudizio
Marco Cacciato Insilla
Saggio
Milena Edizione - Officina milena
15/09/2019
Cartaceo
350

"Amore e pregiudizio" è uno studio sul ruolo della letteratura e sugli effetti della lettura nella formazione del pensiero dei giovani, per contrastare l'omofobia a scuola ed educare ad amare i diritti umani. Non è una rassegna asettica di teorie ma un'operazione di applicazione di elementi di teoria della letteratura a questioni che riguardano l'omosessualità. Durante la sua carriera Marco Cacciato Insilla ha incontrato e intervistato l'astrofisica Margherita Hack, lo scrittore Aldo Busi, Giovanni e Paola Dall'Orto, il professor Francesco Gnerre e tanti altri. Molti, quindi, i contributi inediti sul tema della funzione della letteratura nella formazione del pensiero e nel contrasto dell'omofobia.

Oggi vi parlerò di un libro diverso dal mio solito genere, ovvero un saggio. Un volume che ho trovato estremamente interessante sia per i contenuti che per come sono stati sviluppati.
Il tema centrale dello scritto sono i diritti LGBT e come essi siano collegati alla letteratura e su come questa ha influenza sulla formazione dei giovani. Il titolo di questo è Amore e pregiudizio. Come abbattere l’odio anti-gay e costruire l’amore per i diritti umani con la letteratura di Marco Cacciato Insilla, edito da Officina Milena, che ringrazio per avermi inviato questo prezioso volume.

A proposito dell’autore, Marco cacciato Insilla è un giornalista e attivista originario di Catania ma residente in Toscana; ideatore di LGBT News Italia, insegna Lettere e collabora con Repubblica.

Di cosa parla Amore e pregiudizio?

Amore e pregiudizio è un saggio diviso in quattro parti: abbiamo un inizio in cui l’autore fa una panoramica del legame tra chiesa e omosessualità attraverso la storia, la bibbia e le dichiarazioni di alcune personalità ecclesiastiche, tra cui alcuni papi, per poi sviluppare la parte centrale del libro sul rapporto letteratura e omosessualità, scrittori gay del passato e del loro rapporto con la letteratura diversa dal genere binario socialmente accettato ieri ma non solo.
Il terzo capitolo tratta il legame tra lettura, letteratura ed educazione dei giovani, dando alcuni suggerimenti pratici per la scuola italiana e per la formazione degli adulti di domani. Infine c’è una sezione dedicata alle interviste a personalità di spicco come Margherita Hack, lo scrittore Aldo Busi, Giovanni e Paola Dall’Orto, il professor Francesco Gnerre.

Ci troviamo davanti a un saggio che con chiarezza e molte citazioni ci spiega come i pregiudizi devono essere abbattuti partendo dalle nuove generazioni, ma con alle spalle anche la storia della nascita di tali preconcetti.

Come già vi anticipavo più sopra nel testo l’autore parte con la sua tesi da un analisi di come la chiesa e il Cristianesimo abbia da sempre affrontato il tema omosessualità: dalle posizioni di Papi e alte cariche pontificie, all’approfondimento di alcuni passi biblici, passando dal famoso episodio di Sodoma e Gomorra e arrivando a parlare del messaggio d’avanguardia di Cristo del rispetto per i poveri, gli ultimi e gli emarginati. L’autore analizza le contraddizioni e posizioni viste attraverso passi specifici del tomo più letto al mondo, dando rilievo alle prime e a come i suoi rappresentati ancora oggi cercano in qualche modo di giustificare idee obsolete e retrograde, dando come riferimento la parola di Dio riportata nei testi sacri, i suoi insegnamenti e le sue proibizioni vecchi di 2000 anni e forti di una cultura molto diversa da quella di oggi.

Successivamente le argomentazioni di Marco Cappato Insilla spostano la loro attenzione sul piano letterario arrivando a parlare dell’emancipazione moderna LG, passando per una breve panoramica storica, ma anche illustrando i cambiamenti nel mondo editoriale e nel concepire una letteratura gay, o parlare o meno di scrittore gay.

L’omoaffettività è un fenomeno universale, che riguarda una per centuale costante di persone di tutte le culture e le epoche.

La parte che ho apprezzato maggiormente dello scritto sono però le argomentazioni finali, deve Cappato Insilla pone come centrale il ruolo della lettura, dell’insegnarne l’amore e le funzioni alle menti ancora in formazione che saranno gli adulti del futuro, per prevenire discriminazione e bullismo, e favorire l’inclusione e la tolleranza reciproca. Un intero capitolo è dedicato al valore della letteratura, sul suo modo di influenzare i lettori, sul perché sia utile e le sue funzioni, avvalorando la tesi che infondo chi legge di più sarà più aperto mentalmente, più tollerante e discriminerà di meno.

L’autore però non fa un trattati solo teorici ma propone soluzioni valide, interessanti e concrete che dovrebbero partire dal sistema scolastico italiano, con alcune proposte pratiche (composte da alcune lezioni e indicazioni tecniche) di insegnamento nelle scuole per favorire integrazione e combattere bullismo.

In Amore e pregiudizio quindi abbiamo un interessante approccio al concetto di libri e cultura, sotto una chiave di lettura diversa, che vuole dimostrare come la letteratura gay o LGBT possa aprire la mente ai lettori più giovani. Un punto di vista diverso e forse rivoluzionario nella sua semplicità che dà alternative alla società ancora ancorata a pregiudizi obsoleti e retrogradi grazie al potere della cultura e della conoscenza.

Amore e pregiudizio è un testo valido, preparato, ricco di spunti di riflessione importanti, con delle buone basi a sostegno della sua tesi ma soprattutto che propone soluzioni pratiche ad un problema il più delle volte analizzato in maniera teorica. La retorica e l’argomentazione sono sostenute da un ultimo capitolo che da consigli su come il nostro paese può migliorare partendo da l’istruzione, con dei dati alla mano allarmanti, che spiegano perché l’Italia è ancora indietro rispetto alla riconoscimento dei diritti dei gay e lesbiche pieno e inclusivo. Un saggio da leggere, per fare una panoramica storica della discriminazione degli omosessuali dalla chiesa e in letteratura, per evitare che queste discriminazioni accadano ancora nel futuro.

Se vuoi acquistare il libro perché ti è piaciuta la mia recensione, qui trovi il link affiliato amazon.

Per altri consigli di lettura invece dai un’occhiata alle altre Recensioni di Book-tique.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *