Storie Fantastiche di Gente Comune: i veri eroi sono tra noi

Recensione di Storie Fantastiche di Gente Comune di Stefano Valente

Reading Time: 3 minutes
Storie Fantastiche di gente comune Book Cover Storie Fantastiche di gente comune
Stevano Valente
Racconti
il mio libro
2017
Cartaceo- Ebook
146

Un eroe non è un impavido guerriero, un martire o un conquistatore di consensi popolari. Un eroe è semplicemente una persona. Un eroe è il prescelto di se stesso, colui che compie una scelta per un bene a lui caro. Naturalmente, una scelta audace. Io, la Voce Narrante, canterò le gesta di tre eroi che hanno compiuto la loro scelta. Paolo, un militare devoto all'uniforme e fedele alla Patria, che ha rinunciato al suo status di militare per inseguire il suo bene. Il secondo eroe è Chiara, un'affascinante ragazza dall'intelligenza fuori dal comune che, attraverso la ragione, vi condurrà in un viaggio fantastico tra nozioni scientifiche e colpi di scena. Infine c'è Matteo, un brillante avvocato che dovrà rimediare ad un imperdonabile errore. Casi irrisolti, verità nascoste e false speranze comporranno la strada che Matteo dovrà percorrere fino all'attuazione della giustizia.

«A tutti noi piacciono le storie, siano esse romantiche, divertenti, avventurose, comiche, strappalacrime, intriganti, o paurose.
L’importante è che ci sia una storia.»

Ho iniziato il mio anno letterario nel migliore dei modi possibili.
Mi è capitato infatti sottomano un piccolo libretto che già dalle sue prime pagine mi ha riempito di positività e fatto cominciare il 2018 molto bene. Sarà un caso ma dopo di lui ho iniziato a divorare libri uno dietro l’altro, smaniosa più del solito di avere altre pagine. Oggi vi parlo di questo libro, Storie Fantastiche di Gente Comune di Stefano Valente.

Valente ci propone un libro breve composto da tre racconti slegati tra loro. Queste storie, come suggerisce il titolo, hanno un filo conduttore comune: raccontano di persone normali che si rivelano fantastiche nel loro piccolo. Individui comuni, che potremmo ogni giorno incontrare per strada o addirittura essere noi stessi. Questi nelle loro vite semplici, riescono a essere formidabili e diventare degli eroi. Ci troveremo di fronte a un giovane ex militare patriottico, una brillante e intelligentissima farmacista e un principe del foro che compieranno atti fuori dal comune nonostante la loro semplicità.

Come già anticipavo prima, ho trovato Storie Fantastiche di Gente Comune un libro incredibilmente positivo. Specialmente per il messaggio che veicola: tutti noi a modo nostro possiamo essere straordinari. Non c’è bisogno infatti di avere dei super poteri per essere un eroe, ma basta poco per cambiare la vita altrui e rimanere nella storia.

Storie Fantastiche di Gente Comune

La quarta di copertina si concentra proprio sul termine eroe, così come l’inizio del libro, focalizzando la nostra attenzione in questa direzione. L’autore infatti fa una cosa bellissima: umanizza i suoi eroi. Noi tutti siamo stati abituati sin da piccoli a considerare un eroe una persona fuori dal comune con qualità strabilianti, unica e quasi inimitabile. Valente invece rende tale figura una persona reale, un normale individuo che con un po’ di coraggio e forte determinazione diventa un esempio per tutti noi. Soprattutto in cui il lettore riesce a immedesimarsi, perché i personaggi del libro sono molto più simili a lui sia per azioni che sentimenti, e non di certo le figure irraggiungibili a cui ci hanno abituati.

«Un eroe è un normale essere umano che fa la migliore delle cose nella peggiore delle circostanze.»
(Joseph Campbell)
Dall’epigrafe di Storie Fantastiche di Gente Comune

Chiara, Matteo e Paolo sono tre personaggi che incarnano, oltre all’eroismo, tre peculiarità distinte: il coraggio, l’intelligenza, e la giustizia. Ognuno è un eroe con i propri difetti, ma ha una peculiarità che rispecchia uno di queste qualità e principi solidi a cui non rinunciano. E si differenziano dalle altre persone e diventano degli eroi, perché, nonostante tutto, cercano a tutti i costi di fare la cosa giusta. In periodo in cui i valori stanno andando a perdersi e l’umanità diventa ogni giorno più egoista, un esempio tanto positivo può ricordarci che c’è sempre l’occasione per fa re la cosa giusta.

Ogni racconto è narrato in prima persona dal protagonista, ma siamo guidati nei racconti di questi tre personaggi da un narratore esterno, un cantastorie ci introduce a queste storie. La voce narrante interagisce con il lettore, spiega, approfondisce e interviene nelle vicende dei tre personaggi. Un espediente audace ma ben riuscito, che da personalità alla storia differenziandola da una normale raccolta di racconti.

Ho un amore segreto per le storie brevi: anche se sono più corte di un romanzo, molte volte, a parer mio possono avere una grandissima potenza comunicativa. In poche pagine sicuramente non è facile costruire una storia fatta e finita che non sia scontata o banale; d’altro canto, se lo si fa bene, un racconto riesce a essere una metafora più efficace di un libro lungo, dove alcuni concetti possono perdersi per strada perché uniti a molti altri. In questo, Valente, con la sua scrittura limpida, informale e diretta è riuscito bene, concentrando nel modo giusto i messaggi che vuole passare ai suoi lettori, rendendo il suo libro un gioiellino di ottimismo.

Storie Fantastiche di Gente Comune è un libro che si legge con rapidità, da leggere per credere anche solo per un minuti di poter essere un giorno degli eroi, pure noi.

Se volete leggere il libro, potete acquistarlo al link affiliato Amazon.

Se volete altri consigli di lettura invece vi invito nella sezione del blog Le recensioni di Book-tique.

Alla prossima con una nuova recensione!

Giorgia

1 pensiero su “Recensione di Storie Fantastiche di Gente Comune di Stefano Valente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *