Il quiddich attraverso i secoli

Leggere Il Quidditch attraverso i secoli a trent’anni, in inglese

Reading Time: 2 minutes
Quiddich attraverso i secoli Book Cover Quiddich attraverso i secoli
Harry Potter Universe
by Kennilworthy Whisp (PSeudonimo), J.K. Rowling,
Fantasy
Salani
2002
Cartaceo- Ebook
64

Se vi siete mai domandati l'origine del Boccino d'Oro, da dove siano spuntati i Bolidi e perché i Wigtown Wanderers abbiano l'immagine di una mannaia d'argento sulla divisa, allora Il Quidditch attraverso i secoli è il libro che fa per voi.

Come fa un potterhead ad abbandonare la sua storia preferita?
Semplice, non lo fa! J.K. Rowling, oltre alla saga ufficiale e allo spin-off accreditato (Alias Animali fantastici e dove trovarli), ha pubblicato una sfilza di libri che vengono nominati nel corso dei sette volumi della serie, e li ha pubblicati proprio per dare a noi fan sfegatati la speranza di tornare nel mondo magico da lei creato ancora e ancora.
Vi ho già parlato qualche mese fa delle Fiabe di Beda il bardo, e oggi invece vi parlo di Il Quiddich attraverso i secoli, omonimo libro che troviamo nella biblioteca di Hogwarts.

Di cosa parla Il Quiddich attraverso i secoli?

Sapevate perché i Magi e le streghe scelsero la scopa come mezzo di trasporto? Sapevate che prima del boccino d’oro c’era un uccellino? Sapevate che ci sono altri sport magici famosi in giro per il mondo? Questo e molto altro è quello che si può trovare in questo piccolo volume firmato da Kennilworthy Whisp e diffuso dalla WhizzHard Books. Come suggerisce il titolo, il volume mantiene la promessa di parlare della storia del Quiddich attraverso gli anni. Partiamo dall’uso della scopa come mezzo di trasporto e la sua produzione per diventare veloce e comoda, l’evoluzione degli sport magici, arrivando poi alle spiegazioni pratiche sul Quiddich, alla descrizione di falli, alle squadre più famose, alla sua diffusione nel mondo.

Il volume è breve e dettagliato e spiega a tutto tondo quello che si può sapere dello sport magico più amato del mondo.

J.K. Rowling ancora una volta da dimostrazione di un lavoro sublime e ci immerge nel suo mondo magico: lo fa grazie alle spiegazioni della storia del Quiddich, ma anche con l’aiuto di alcuni espedienti divertenti: uno spassoso inizio con i commenti dei maghi più illustri del tempo (Bathilda Bath, Gilderoy Allock, Rita Skeeter) e una breve introduzione firmata da Silente in persona che spiega il perché ha deciso di diffondere questo volume nel mondo babbano.

L’abilità della Rowling sta nell’ampliare il suo mondo magico con spiegazioni e fantastoria che allietano il cuore di noi fan, i quali riusciamo a immagiarci sempre meglio il suo universo fantastico. I cambi di stile dunque e le testimonianze fittizie, rafforzano questo volume rendendolo una breve e piacevole lettura.

Un libro senza troppe pretese, mi viene da dire, che però mantiene le promesse e fa immergere noi lettori in quella che possiamo chiamare la storia nella storia del maghetto più famoso di sempre.

Quiddich attraverso i secoli è lettura consigliata agli amanti di Harry Potter dunque, perché senza la conoscenza pregressa della saga avrebbe poco senso leggerla; ma rimane un volume che si legge in poche ore e allieta l’immaginazione di coloro che si sono innamorati di Hogwarts, le sue bacchette, i suoi usi e ovviamente i suoi sport.

Se volete acquistare il libro lo trovate qui -> link affiliato Amazon.

Se invece non vi bastano mai i consigli di lettura, ne trovate tanti tanti altri qui -> le recensioni di Book-tique.

Alla prossima con una nuova recensione ❤️.

Giorgia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *