#365 Days Happy

Recensione di #365 Days Happy di Samira Zuabi García

Reading Time: 3 minutes
#365 days happy Book Cover #365 days happy
Samira Zuabi García
Narrativa
Montedit
2017
Cartaceo- Ebook
366

“#365 Days Happy” è il diario di viaggio di una donna che dopo una grande delusione si pone quotidianamente l’obiettivo di trovare il bello e il buono che alberga nelle nostre esistenze.
365 pagine che dimostrano come la felicità, più spesso di quanto si possa pensare, capita per davvero. Basta solo riconoscerla.
Un inno alla vita, nonostante le sue difficoltà.
La protagonista si racconta con una scrittura effervescente e coinvolgente, capace di espandere le sue vibranti emozioni, di rivelare le pulsioni della vita ed illuminare i profondi sentimenti delle persone che ha incontrato durante il mirabolante percorso di ricerca della felicità.
La sua Parola deflagra nelle pagine del viaggio esistenziale e coinvolge il lettore, che diventa subito un amico al quale raccontare la propria esistenza.
Vulcanica e stupendamente spontanea, Samira Zuabi García sprigiona energia positiva in ogni pagina del suo “diario” e catapulta nella dimensione luminosa del suo meraviglioso universo emozionale.

Cosa fare quando l’amore della tua vita ti lascia e lo sconforto e la tristezza ti assalgono? Per molti la soluzione potrebbe essere continuare a vivere la propria vita sperando che il dolore passi il prima possibile. Ma Samira ha preferito percorrere un’altra strada: ha preso un aereo diretta ai Caraibi, e munita di carta e penna e ha iniziato ad annotare per 365 giorni solo i momenti felici delle sue giornate.

Questo è #365 Days Happy, progetto nato in maniera non convenzionale, dapprima come reportage fotografico su Facebook per poi trasformarsi nelle pagine di un libro, edito per la collana I Salici di Montedit e da pochissimo disponibile in libreria.
Samira Zuabi García nasce come artista: fotografa e pittrice, laureata all’Accademia delle Belle Arti di Brera, spagnola adottata dalla nostra Milano. #365 Days Happy è la sua prima esperienza da scrittrice, dove è riuscita a fondere i suoi pensieri alle sue meravigliose fotografie, per un libro originale e autobiografico.

Samira si racconta tra i Caraibi, Milano e Siviglia, passando da altre mete nella sua quotidianità e non. Un diario felice nato per dimenticare un amore finito male, che nel suo svolgimento perde il suo scopo iniziale e diventa solamente una cronaca di momenti gioiosi, che raccoglie la vita e gli aneddoti positivi di una donna. Un libro che non punta al lieto fine ma è esso stesso, in fin dei conti, il lieto fine.

#365 Days Happy nelle sue pagine ci dà speranza e fiducia: sono un ottimista di natura e ho trovato geniale e ispirante l’idea dell’autrice. Perché molte volte ci crogioliamo nella nostra tristezza senza vedere alcuna via d’uscita, ma questa si può trovare la maggior parte delle volte nei dettagli del nostro quotidiano, che tante volte trascuriamo o non vediamo perché troppo presi a pensare ai nostri dispiaceri.

#365 Days Happy

Ostentare troppa felicità significa necessariamente finzione? Durante il suo anno di momenti felici la scrittrice si è sentita accusare in qualche momento di questo, rendendo pubblico il suo diario.
Personalmente, penso che sia importante vivere anche la tristezza nella nostra vita, che ne è una componente che non possiamo di certo opprimere costantemente. Ma il libro, come anche lei stessa poi afferma, non vuole essere uno sbandieramento della propria felicità a tutti costi, ma semplicemente un buon proposito. Lo scopo è quello di dimenticare le bruttezze della vita per cercare di vedere la propria esistenza da un’altra prospettiva, indossando dei grandi occhiali rosa e focalizzandosi, anche nella giornata peggiore del mondo, sulle cose belle che ci accadono. E così il sorriso di un bambino, un messaggio da una amica o una semplice aspirapolvere possono diventare la nostra felicità giornaliera.

Il libro oltre che essere un resoconto spensierato è anche la descrizione di una donna con tutti i suoi pregi e i suoi difetti. La scrittrice e protagonista si mette quasi a nudo dimostrando una grande forza e coraggio; grinta che permette di andare avanti nonostante le difficoltà che la vita ci propone; energia che aiuta a inventarsi e reinventarsi continuamente, senza fermarsi mai. Un’ispirazione per tutte noi (ma anche tutti), poiché non sempre le cose vanno come abbiamo programmato e bisogna avere il coraggio di rimboccarsi le maniche e cambiare strada per fare della nostra vita uno spettacolo. E che qualche volta bisogna cambiare noi stessi per primi per cercare anche un briciolo di felicità.

#365 Days Happy è un libro intenso e genuino, pieno di vita e momenti felici. Da leggere per ricordare che la felicità si può trovare sempre, specialmente è nelle piccole cose che ci circondano.

Se volete leggere il libro, potete acquistarlo al link affiliato Amazon.

Se volete altri consigli di lettura invece vi invito nella sezione del blog Le recensioni di Book-tique.

Alla prossima con una nuova recensione!

Giorgia

3 pensieri su “Recensione di #365 Days Happy di Samira Zuabi García

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *