nove racconti recensione libro salinger

Recensione di Nove racconti di J.D. Salinger

Reading Time: 2 minutes
Nove Racconti Book Cover Nove Racconti
J.D.Salinger
Raccolta di racconti
Einaudi
1953
Cartaceo (Ebook disponibile solo in lingua originale)
230

Se le avventure di Holden hanno avuto per l'America un valore emblematico, è in questi racconti che lo humor, la spietatezza, la grazia e la tragica amarezza di Salinger trovano la loro perfetta espressione. Il loro punto di partenza è il "parlato" più colloquiale e modulato sulle effimere cadenze della moda. Per Salinger solo i bambini e chi ha vissuto l'orrore della guerra è vicino alla verità. Il dialogo dei bambini è una finestra su una realtà diversa e vertiginosa. Ma anche una conversazione pomeridiana tra amiche o la telefonata di un uomo che è a letto con una donna non sua diventano occasioni di poesia, nutrita di grande pietà umana.

Ho letto insieme alla cara Sara (su Instagram @lunaecalamaio), i racconti di J.D. Salinger, uno degli autori capisaldi della letteratura americana che ci ha lasciato in eredità un solo grande romanzo (Il giovane Holden) e alcuni racconti; tra questi una delle raccolte più celebri è di certo i Nove racconti, edito in Italia da Einaudi e tradotti da Carlo Fruttero.

I racconti come ci suggerisce il titolo sono solo nove, e sono intitolati: Un giorno ideale per i pescibanana, Lo zio Wiggily nel Connecticut, Alla vigilia della guerra contro gli Esquimesi, L’Uomo Ghignante, Giù al dinghy, Per Esmé: con amore e squallore, Bella bocca e occhi miei verdi, Il periodo blu di De Daumier-Smith e Teddy.

Le storie sono brevi e molto spesso narrano sceme comuni e prese dalla quotidianità, ambientati tra la borghesia statunitense di cui Salinger faceva parte. La cosa che non è possibile non notare è che in questi Nove racconti, diversissimi tra loro, ci sono alcuni temi ricorrenti: l’adolescenza tormentata e un infantilismo abbastanza costante, ma anche l’anticonformismo dalle scelte borghesi, o i rapporti complicati con la famiglia, e la guerra. Il tema della guerra poi nello specifico è preso dall’autobiografia di Salinger, che servì al fronte.

La cosa che ho apprezzato di più degli scritti è lo stile dell’autore, che per me è qualcosa di perfetto anche se alcune storie non mi hanno convinta a livello di trama. La sua penna è fluida e accattivante, caratterizzata da una prosa informale, con intercalari e imprecazioni, ma con un evidente cura e attenzione. Stile perfetto e molto informale, quasi come se preso direttamente dal parlato; allo stesso tempo è abile nella sua semplicità a descrivere il mondo in modo spietato e realistico, rendendo delle immagini ciniche ma perfette. I dialoghi hanno l’abilità poi di sembrare presi dalla vita vera ma essere anche letteratura pura e creare narrazione.

Come nel Giovane Holden poi, un altro tratto distintivo di Salinger che ritroviamo anche in questi racconti è quello di unire saggezza infinita, odio per l’umanità e la purezza degli occhi dell’infanzia e adolescenza.

I finali di queste storie mi hanno colpito forse più di tutto: nonostante lui racconti sempre storie che potremmo definire normali, prese dalla quotidianità è innegabile che il suo gusto per il mistero vinca sul finale, chiudendo quasi tutte le nove storie con interrogativo, e con finali che sembrano avere poco senso. Un tratto che mi ha colpita molto e rende ancora più affascinante l’opera dello scrittore, che spinge il lettore alla fine di ogni storia a interrogarsi sul vero significato di parole apparentemente semplici, ma che celano altro.

Quindi i Nove racconti di Salinger sono racconti che di certo consiglio, per approcciarsi a uno dei grandi della narrativa statunitense, sia da lettore per apprezzarne le sfumature e i significati ma anche agli scrittori, per leggere uno degli autori che a livello stilistico rasenta la perfezione.

Se volete leggere il libro, potete acquistarlo al link affiliato Amazon.

Se volete leggere altri consigli di lettura invece vi invito nella sezione del blog Le recensioni di Book-tique.

Alla prossima con una nuova recensione!

Giorgia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *