Nelson Mandela - bisogna essere capaci di sognare: un uomo simbolo di Libertà

Recensione di Nelson Mandela – bisogna essere capaci di sognare

Reading Time: 4 minutes
Nelson Mandela - Bisogna essere capaci di sognare. Book Cover Nelson Mandela - Bisogna essere capaci di sognare.
Laurell Boyers, Michele Farina, Claudio Magris, Arthur Miller, Toni Morrison, Matteo Persivale, Gian Antonio Stella
saggistica
Corriere della sera
2013
Cartaceo
98

È l’uomo che ha accompagnato il Sudafrica fuori dal regime dell’apartheid, lottando in prima persona, sopportando ventotto anni di carcere, e riprendendo per mano il Paese nel processo di rinnovamento e riconciliazione. La violenza razzista subita per tanti anni non è riuscita a scalfire la personalità di Nelson Mandela e il suo senso democratico e civile della convivenza umana. Questo libro raccoglie i discorsi più importanti di Mandela e i ricordi di chi lo ha conosciuto, ricostruendo il profilo pubblico e privato, le battaglie e i retroscena di un grande eroe contemporaneo.

«Nel corso della mia vita mi sono dedi­cato a que­sta lotta del popolo afri­cano. Ho com­bat­tuto con­tro la domi­na­zione bianca e ho com­bat­tuto con­tro la domi­na­zione nera. Ho coltivato la speranza di una società libera e demo­cra­tica nella quale tutte le per­sone vivano insieme in armo­nia e nell’ugualianza delle oppor­tu­nità. È un ideale per il quale spero di dedicare la mia vita e che mi auguro di poter rag­giun­gere. Ma, se sarà neces­sa­rio, è un ideale per il quale sono pronto a morire.»

Nella libreria in cui faccio la volontaria mi è capitato sotto mano un piccolo libretto che parla di un uomo straordinario: Nelson Mandela – Bisogna essere capaci di sognare.

Difficilmente leggo biografie, saggi o libri storici; per un unico motivo, non sono i miei generi preferiti. Per gusto personale prediligo la narrativa, ma ho deciso comunque di buttarmi in questa lettura inconsueta. Per questo questa recensione sarà diversa dal solito, non recensirò un romanzo o una raccolta di racconti, ma la vita di un grande uomo della storia recente.

Questo libro è uscito come edizione speciale per il Corriere della Sera ed è una raccolta dei più importanti discorsi del leader sudafricano e testimonianze della sua vita.
A cinque giorni dal suo triste decesso, che ha privato il mondo di un rivoluzionario e grande leader politico eccezionale, il Corriere è uscito il 10 dicembre 2013 con questo breve volume, per celebrare uno dei più grandi uomini che ha vissuto tra la fine del ‘900 e l’inizio del nuovo millennio.

La prima parte è composta da inventi sulla vita di Mandela, fatti da noti intellettuali, molti dei quali hanno conosciuto direttamente quest’uomo carismatico. Verso l’epilogo del volume riscopriamo i discorsi più belli e significativi dell’ex presidente del Sudafrica, come ad esempio quello della sua liberazione o quello dell’insediamento presidenziale.

Nelson Mandela – Bisogna essere capaci di sognare è un libro che si legge facilmente, che racchiude sia la sfera pubblica che quella privata di Mandiba; interessante per capire ciò che sta dietro a un politico diventato icona e che ci permette di conoscerlo  in maniera completa.

La storia di Mandela ci viene raccontata dalla nascita nel piccolo villaggio a Mvezo già allora pieno di sentimenti di libertà e uguaglianza, fino al suo ritiro dalle scene politiche nel 2004; passando attraverso gli avvenimenti salienti della sua vita: gli studi in giurisprudenza e la sua partecipazione all’African National Congress (ANC), la fondazione dell’Umkhonto (gruppo armato di guerriglia e sabotaggio del governo), l’arresto nel 1964, i ventisei anni d’incarcerazione e la successiva carriera politica.
Uscito di prigione nel 1991 diventerà prima Presidente dell’ANC e nel 1994 sarà eletto poi Presidente della Repubblica Sudafricana. Nel frattempo, nel 1993, gli venne riconosciuto il prestigioso Premio Nobel per la pace.

Durante la sua presidenza durata cinque anni riuscì a porre fine all’Apartheid e rendere il suo un paese finalmente democratico e senza discriminazioni razziali, mantenendo quanto aveva promesso a sé stesso e al suo popolo.

Novantanni di vita passati a contrastare le differenze di razza e le continue ingiustizie subite dalle persone di colore, senza mai arrendersi, con il solo scopo di raggiungere l’obiettivo della fine della segregazione razziale.

Oltre la sua vita pubblica, il libro mostra anche il lato umano di quest’uomo conosciuto specialmente per le azioni che ha commesso. Ci vengono raccontate cose personali su Mandiba, come il rapporto complicato con la moglie Winnie, guerrigliera contro il sistema, e  la discendenza dei Mandela e le diversità dal loro capostipite.

L’icona viene sdoganata da un lato umano, nonno e papà del Sudafrica ma poco presente per la sua famiglia. Un uomo che ha messo davanti alla sua vita i diritti di un intero paese, mostrandoci in questo scritto anche le debolezze di un mito.

Ho trovato più interessante il capitolo che racconta della musica e delle canzoni a lui dedicate: come Ordinary Love degli U2, Free Nelson Mandela, Mandela Day dei Simple minds, e molte altre.

Mi ha da sempre affascinato la figura di quest’uomo e delle sue lotte per i diritti umani, sono molto sensibile al tema delle discriminazioni e all’uguaglianza in generale. Figuratevi che la mia tesina in terza media aveva proprio come protagonista il Sudafrica, Mandela, il razzismo e la lotta all’Apartheid, se vale qualcosa dirlo.
Mi ha emozionato per questo ripercorrere le sue conquiste e conoscere meglio la vita di un Uomo che ha fatto la storia, con la sua forza di volontà, senza mollare mai.

La figura di Mandela ci aiuta a capire quanto può ottenere una persona semplice, che parte dal basso mosso da ideali puri che alcuni avrebbero considerato irraggiungibili.
Nelson Mandela – Bisogna essere capaci di sognare è sicuramente una storia da leggere, per riscoprire e lasciarsi ispirare da la vera vita di un rivoluzionario che è riuscito a cambiare il mondo.

Giorgia

Se volete leggere il libro, potete acquistarlo al link affiliato Amazon.

Se volete altri consigli di lettura invece vi invito nella sezione del blog Le recensioni di Book-tique.

Alla prossima con un nuova recensione!

Giorgia

in copertina photo By Library of the London School of Economics and Political Science (Nelson Mandela, 2000 Uploaded by Fæ) via wikicommons.

1 pensiero su “Recensione di Nelson Mandela – bisogna essere capaci di sognare

  1. Grazie di questa riflessione, ho letto la biografia ma non sapevo dell’esistenza di questo volume, lo terrò presente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *