Donna per caso

Donna per caso, il romanzo di esordio di Jonathan Coe

Donna per caso il romanzo di esordio di Jonathan Coe

“Tutti noi abbiamo i nostri ricordi, li coltiviamo e diamo loro la forma più consona alle nostre esigenze. ”

Come avrete ben notato, ogni mese sto leggendo un romanzo di Jonathan Coe, che sta diventando sempre più uno dei miei autori preferiti. Questo mese, con il nostro gruppo di lettura, abbiamo letto il suo romanzo di esordio, Donna per caso un racconto molto breve ed edito nel 1987. E anche questa volta il nostro Coe non mi ha delusa.

Ma di cosa parla Donna per caso?

La storia raccontata è quella di Maria, una ragazza che è appena stata ammessa ad Oxford. Già dalle prime righe della sua storia si capisce che abbiamo di fronte una ragazza particolare per indole, carattere e pensieri, ma al contempo molto ordinaria e refrattaria a reagire. A raccontare la sua storia dalla giovinezza ordinaria, all’età adulta, passando dai momenti più felici a quelli più cupi della sua vita un narratore onnisciente che abbatte le pareti del libro raccontando aggiungendo anche le sue considerazioni personali la vita di una ragazza introversa e solitaria, al limite del tragicomico.

Un romanzo che nella sua brevità stupisce, in cui leggiamo ancora un nuovo Coe che si intromette nella storia di una ragazza ordinaria ma fuori dal comune, dando un’ironia tutta particolare alla narrazione.

La parte più interessante di Donna per caso è il suo stile, che fa rimanere la storia un po’ in secondo piano. La narrazione segue la voce di un narratore “impiccione” e onnisciente, che racconta da fuori i tratti salienti della vita di questa protagonista. Un narratore che rompe la barriera con il lettore e si rivolge a lui in più di un’occasione, che è una cosa che adoro, mi sento più coinvolta nella storia. Una scelta non nuova nella letteratura, ma nuova (almeno per la mia esperienza) per l’autore nello specifico. La voce narrante da personalità alla storia, una buona dose d’ironia e porta il lettore a una serie di riflessioni sulla trama in se. Un tocco di colore che rende il romanzo molto interessante, e non sarebbe stato così straordinario l’effetto senza di essa perché la trama ne avrebbe sofferto particolarmente raccontando una storia alquanto ordinaria.

La storia di Donna per caso è divisa in 10 capitoli brevi che hanno come protagonista un personaggio che sin dalle prime pagine viene delineato come molto solitario, introverso, a tratti misantropo ma dall’acuta logica e capacità di riflessione. La seguiamo per tutte le fasi importanti della sua vita, dal L’adolescenza all’età adulta passando per grandi traumi e piccole gioie. Una donna per caso Maria che è una persona qualunque, forse più chiusa in se del resto del mondo, che è fondamentalmente un’incompresa, una donna vista tanto bella quanta strana; e ovunque vada questa incomprensione si trasforma in isolamento che porta un odio inconcepibile di tutti quelli che la circondano verso di lei.

Qual è la morale della favola di Maria?

Devo essere onesta non è facile da capire nemmeno per me. Il libro mi ha catturata, l’ho letto praticamente senza poter smettere, il finale in fondo me lo aspettavo conoscendo l’autore ma non saprei dire cosa Coe ha voluto davvero comunicarci. In questo romanzo breve si parla di crescita, di trovare con molta fatica il proprio posto nel mondo, di scelte di vita e scelte soprattutto sbagliate. Forse, quello che ha voluto dieci l’autore è che nella vita bisogna vivere attivamente, non come Maria che accetta passivamente tutto ciò che il destino le ha riservato senza però mai cercare di cambiare e ottenere qualcosa di diverso, e perché no, migliore. Ed è forse questa l’unica vera morale della favola.

Donna per caso è un libro breve, ironico e agrodolce; una storia tragicomica che è godibilissima a livello di stile ma che da anche dei consigli esistenziali che non ci si aspetta da un libro del genere. Da leggere per ascoltare il racconto della storia di Maria.

Se la mia recensione ti ha convinto, acquista il libro qui

Alla prossima settimana con una nuova recensione…
ma se bramate dall’avere nuovi consigli di lettura eccovi l’angolo delle recensioni!

Giorgia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *