Diario Letterario Di Un'Italiana in Australia - Capitolo 11: The summer is coming!

Giorgia Chiaro/ dicembre 7, 2018/ Diario Letterario Di Un'Italiana In Australia/ 0 comments

Diario Letterario Di Un’Italiana in Australia

Capitolo 11: The summer is coming!

Bentornati al diario australiano più bananoso di sempre! The summer is coming guys.
La settimana lavorativa è finita ancora e oggi è venerdì, la settimana di lavoro è finita e finalmente sono libera!
Cosa è successo durante questa settimana?

Il weekend contro le nostre previsioni ci siamo riposati ancora; il lavoro è duro e per il momento abbiamo bisogno di due giorni pieni per riposarci. Ricordatevi che oltre gite qui attorno non è che ci siano grandi svaghi, a Mareeba non abbiamo queste grandissime amicizie e quindi ci siamo buttati a finire di vedere il signore degli anelli.
Devo fare pubblica ammenda: era la prima volta che lo vedevo. Si sì lo so che tutti lo amate, ma fino a questo momento non sono mai riuscita a finire di vedere nemmeno un singolo film, causa sonno che incombeva. Esatto, mi addormentavo puntualmente.

Lunedì si torna al lavoro carichi e tardi, si perché il lunedì iniziato alle 10 e trenta. Un lavoro duro sicuramente ma che occupa solo 3 giorni pieni: abbiamo lo sleepy Monday e il venerdì mezza giornata. Probabilmente dopo Natale ci sarà il rischio di lavorare anche di sabato, causa produzione più elevata dato la piena estate che sta arrivando, ma vedremo: summer non ti temo.
Tornando a lunedì, sono stata messa a impacchettare ancora, e l’ho fatto per tutta la settimana, mi sento più bravetta ma sempre lenta come una tartaruga: l’obiettivo della settimana è di diventare veloce. Dai, non sarà così difficile! La mia mamma mi ha sempre detto che posso fare tutto quello che voglio nella vita, che sarà mai impacchettare 400 box di banane al giorno! Sono determinata, che si fottano loro e le banane. (Pare che stia andando meglio, sono stanca ma soddisfatta dai!).
Insomma lunedì carichi alle tre salta la luce in shed, dopo un ora che avevamo un temporale bello arrogante. Non capisco niente per un momento faccio quello che fanno le mie colleghe, e non ci dicono di andare a casa? Ma veramente? Siamo seri? David ha deciso così, e vedi 50 persone mega entusiaste darsi alla fuga prima che qualcuno cambi idea! Lunedì alla grande, questa settimana non può solo che continuare splendidamente!

Cosa ho letto? Sto finendo il mio romanzo storico L’impero d’acciaio; ho letto tutta la parte che dovevo per il Betareading che vi dicevo e ho iniziato Piccole donne, in inglese. L’ho iniziato di nuovo perché al college non avevo fatto in tempo a finirlo, ma soprattutto perché mi sa di libro natalizio, quindi l’ho trovato gratis su Amazon e ne ho approfittato. ho iniziato anche Alta fedeltà di Nick Hornby per un nuovo gruppo di lettura a cui ho deciso di aderire: leggeremo assieme alcuno dei libri che Rory Gilmore nomina nelle Gilmore girls; una follia che ho sempre voluto fare, ma non ho mai avuto il coraggio. Ringrazio Ifeelbook per averla organizzata, amo le Gilmore girls da sempre e Rory è stato uno dei miei ed esempi durante la giovinezza, potrei essere più felice?

Ma lo sapete che le stagioni sono diverse in Australia?
Qui è tutto strano 😅 in pratica una nuova stagione non coincide con o equinozio o il solstizio da noi, ma bensì il primo del mese: il primo di marzo inizia l’autunno, il primo di giugno l’inverno il primo di settembre la primavera e il primo dicembre l’estate. Ebbene sì, the summer is come! Tra un paio di settimane è Natale e qui ci sono 37 gradi, fa un caldo boia e sto sudando come mai prima d’ora. È il primo anno che non sento minimamente lo spirito natalizio, sarà che non ho un albero da fare, sarà questo caldo mortale ma non mi sembra per niente Natale; e ne sono triste, questo è il mio periodo preferito dell anno, sembro in genere un folletto di babbo natale che compra doni e fa il conto alla rovescia per il giorno più bello dell’anno. Sarà che non sento il Natale perché a breve avrò 30 anni e sono triste per lo sventurato evento e sto diventando adulta e gli adulti non amano il Natale? Oppure perché in Australia is summer?
Chi lo sa, so solo che però sarà una fugata passare Natale in spiaggia, mica male eh?

La settimana ci ha regalato un sacco di piovute tropicali con quel caldo afoso che ne consegue, e nel weekend ne prevedono ancora. È estate così in Australia, ricordatevi che qui siamo ai tropici eh. It’s the australian summer!

Oggi abbiamo avuto un venerdì normale di lavoro, contro le normali previsioni; i ragazzi hanno finito alle 3.33 e io un’ora più tardi (con annesso mega fraintendimento per dove venirmi a prendere, e sono stata mezzora ad aspettare, ma vabbeh, quella è un’altra storia) e sono completamente a pezzi e sogno anche banane di notte.
Dal fronte bananoso per il momento è tutto, vi auguro un buon weekend e fare l’albero anche per me!

Riassunto della settimana in punti:

  • AAA cercasi spirito natalizio, dove sei?
  • La fatica e minore ma il conto alla rovescia per la fine di questo lavoro ha inizio -11 settimane
  • Usare l’aria condizionata a dicembre è per pochi
  • Le stagioni australiani sono diverse, in tutti i sensi dalle nostre
  • La summer australiana è caldissima, e tutti continuano a dire che non abbiamo ancora visto niente
  • Fare gli incubi su impacchettare banane è terribile
  • Finalmente è venerdì! Tutto quello che chiedo ora è una bella birra gelata.

 

 

Se ve li siete persi, ecco i capitoli precedenti:

Capitolo 1

Capitolo 2

Capitolo 3

Capitolo 4

Capitolo 5

Capitolo 6

Capitolo 7 

Capitolo 8

Capitolo 9

Capitolo 10

Ora mi vado a riposare, va!

Buon weekend 🙂

Baci e abbracci
Giorgia

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*