Giorgia Chiaro/ giugno 3, 2018/ Uncategorized/ 0 comments

Il mese scorso ho fatto una nuova, emozionante esperienza. Sono stata coinvolta in un gruppo di beta-tester: ovvero che un editore ha contattato me e altri lettori e abbiamo letto il libro in anteprima, per dare sui feedback su quanto letto.
Per questo devo ringraziare Dri editore, che mi ha fatto leggere il nuovo romanzo di P.M. Black, Deathless – Il Segreto di Lord Brown, disponibile su Amazon dal 28 maggio scorso.

Ci troviamo nell’Inghilterra vittoriana, alla corte del visconte di Cavendish. La giovane e bellissima figlia del nobiluomo, Rosemary, è in età da matrimonio e il padre l’ha promessa a un facoltoso giovanotto della nobiltà inglese, lord Scott, e intende annunciarlo a un grande ballo di debutto organizzato in onore della splendida Rosemary. La ragazza, che non è molto avvezza all’etichetta, desidera l’amore vero, quello che legge nei libri in cui si rifugia, ma che, per regole della società in cui vive, non le è concesso appieno. Si ribella alla decisione del padre, ma come prevedono le convenzioni sociali del tempo, è costretta ad accontentare il genitore.
Al ballo però succede qualcosa di diverso dal previsto: dopo che a Rosmery viene presentato il futuro sposo, un misterioso e aitante straniero scozzese si presenta improvvisamente alla festa, attirando le attenzioni di tutti i presenti. L’indomani infatti Rosemary scoprirà che il suo promesso non è più il giovane Scott conosciuto al ballo, ma quel tenebroso scozzese che ha chiesto e ottenuto dal padre la mano della ragazza. In fretta e furia, un po’ timorosa ma con un sentimento che divampa pian piano per quell’attraente quanto sconosciuto uomo, la giovane è costretta a trasferirsi in quel paese lontano per conoscere e programmare il matrimonio con quel’enigmatico straniero.

Deathless è un romanzo romantico e avvincente, che unisce un pizzico di mistero al romance, incollando noi lettori alle pagine, per cercare di capire cosa davvero nasconde lord Brown.

L’accuratezza delle descrizioni dell’autrice rispecchia in pieno il periodo in cui è ambientata la sua storia. Un periodo dove domina l’etichetta e le buone maniere, in cui una donna non può permettersi ne di avere un capello fuori posto, ne tanto meno esprimere la propria opinione.
In questo contesto storico, la protagonista di questa storia ha un animo ribelle e romantico, ama perdersi nella lettura dei libri, e sogna per se una vita da scrittrice, ed è poco avvezza a quello che è il costume del suo tempo e le regole che comporta, nonostante la sua elevata estrazione sociale e perfetta formazione. Rosemary rispecchia l’immagine di una donna che si ribella e che cerca il vero amore nonostante le sia proibito, con la paura e il desiderio di andare contro le regole.

Dethless in fin dei conti è principalmente però una bellissima storia d’amore: ci racconta le vicende di una giovane donna che riesce comunque a trovare il vero amore in un uomo tenebroso e passionale, libertino per il tempo a cui appartiene, che si rivela gentile e premuroso nonostante la dura corazza.

Se devo essere onesta questo genere di libri non è proprio tra i miei preferiti, ma ho trovato in Dethless una bellissima sorpresa: il romanzo mi ha convinto sin dalla prima pagina, immergendomi a pieno nella lettura. La cosa che mi ha colpito sin da subito è stato il pathos trasmesso per conoscere chi fosse davvero il protagonista maschile, che fino alla fine è avvolto da una nube di mistero. Penso che l’autrice con le sue parole sia riuscita appieno a rendere invitante la sua storia invogliando noi lettori sempre a saperne di più, fino arrivare al suo epilogo.

Deathless è un romanzo intrigante, che ti avvolge in una narrazione dal sapore storico alla ricerca del mistero di lord Brown, bramando un finale inaspettato; davvero consigliato per assaporare una storia d’amore d’altri tempi, enigmatica e dove si respira un romanticismo quasi andato perduto.

Giorgia

Per leggere altre recensioni venite a trovarmi qui

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*