Giorgia Chiaro/ maggio 11, 2018/ Poesia/ 0 comments

Italiani, un popolo di mammoni dicono. Sarà davvero così?
Dal canto mio non posso che confermare questo luogo comune, e nonostante la mia innata indipendenza, non posso che considerarmi una mammona.

E per questo che questo poeticamentevenerdì che lo dedico a lei, l’unica, inimitabile e splendida mamma che mi è stata donata, una dedica speciale per la settimana che termina con la festa di colei che ci ha donato la vita.

Grazie mamma, ti dedico La Madre, di Edmondo De Amicis.

“La madre – Edmondo De Amicis

Grazie mamma
perché mi hai dato
la tenerezza delle tue carezze,
il bacio della buona notte,
il tuo sorriso premuroso,
la dolce tua mano che mi dà sicurezza.
Hai asciugato in segreto le mie lacrime,
hai incoraggiato i miei passi,
hai corretto i miei errori,
hai protetto il mio cammino,
hai educato il mio spirito,
con saggezza e con amore
mi hai introdotto alla vita.
E mentre vegliavi con cura su di me
trovavi il tempo
per i mille lavori di casa.
Tu non hai mai pensato
di chiedere un grazie.
Grazie mamma.

Edmondo de Amicis”

Non solo la mia però, domenica si festeggiano tutte le mamme.

In anticipo, ma auri a tutte le mamme!

 

Giorgia

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*