Giorgia Chiaro/ marzo 9, 2018/ Poesia/ 0 comments

Ieri si è festeggiato la Festa delle donne, celebrazione in cui si festeggia quelle meravigliose creature che tutte noi siamo. Una festa a volte criticata, che dovrebbe essere un semplice pretesto per ricordarci di festeggiare noi donne ogni giorno.
Per omaggiare tutte noi, ho scelto una poesia della splendida Alda Merini, una delle mie poetesse preferite, con una delle sue poesie più belle, A tutte le donne.

Eccovi il testo della poesia:

“A tutte le donne

Fragile, opulenta donna, matrice del paradiso

sei un granello di colpa

anche agli occhi di Dio

malgrado le tue sante guerre

per l’emancipazione.

Spaccarono la tua bellezza

e rimane uno scheletro d’amore

che però grida ancora vendetta

e soltanto tu riesci

ancora a piangere,

poi ti volgi e vedi ancora i tuoi figli,

poi ti volti e non sai ancora dire

e taci meravigliata

e allora diventi grande come la terra

e innalzi il tuo canto d’amore.

Alda Merini”

Questa poesia la dedico a voi, a noi. Viva le donne!

Giorgia

Per altre poesie della rubrica, venite a trovarmi qui

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*