LE "MIE" LIBRERIE: Le Fatine dei libri, The books Fairies

LE “MIE” LIBRERIE: Le Fatine dei libri, The book Fairies

Ormai quasi dieci anni fa scoprii cos’era il bookcrossing. Lavoravo a Milano e nella metro a Cairoli, lì sul muretto dell’ingresso, trovai dei libri appoggiati. Decisi di prenderne uno e portarlo via con me, dopo che una mia collega mi spiegò cosa fosse il bookcrossing.

Nato da un progetto di Ron e Kaori Hornbaker nel 2001 che lanciarono la piattaforma www.book-crossing.com, il fenomeno prevede proprio l’idea di libera condivisione dei libri.
Come funziona dunque il bookcrossing? È molto semplice! Basta lasciare libri nei posti pubblici per fare in modo che altri possano approfittare di un volume che magari noi non leggiamo più, per farlo avere a qualcuno che potrebbe ridargli nuova vita.

Su questa idea rivoluzionaria, ormai largamente diffusa in tutto il mondo, nasce un progetto simile e a mio parere magico: Le fatine dei libri, the Book Fairies.

Ho scoperto questa splendida iniziativa solo di recente, seguendo la stupenda Emma Watson (che amo alla follia sia come donna che come attrice). Lei è una di queste fate, sparse in giro per il mondo. 

Le fatine dei libri sono per lo più invisibili e nascondono libri per le strade delle più grandi città del pianeta.

No, non sono creature fantastiche o leggende metropolitane, le fatine dei libri esistono davvero e sono moltissime. Agiscono in incognito, e seminano cultura per il mondo per rendere i libri un qualcosa che vada oltre le barriere. Come dice il sito di Book Fairies ognuno può diventare una fata, basta solo avere una passione per i libri e voglia di condividerli con il prossimo.

Certo, mi direte voi, ma le fatine dei libri non sono una vera e propria libreria, e dunque perché inserirle nella rubrica LE “MIE” LIBRERIE. Oltre a essere una grande fan del bookcrossing, penso che questo modo di operare sia come rendere il mondo una fantastica libreria a cielo aperto, una caccia al tesoro il cui premio è la cultura. 

Sicuramente ci sono librerie stupende e magiche in giro per il mondo e anche nel nostro paese, ma come negare il fascino del nostro pianeta come immenso contenitore e distributore di letture? La nostra Terra è meravigliosa, e la cultura va promossa in qualsiasi maniera, e quale modo migliore di diffonderla di un buon libro?

Se volete qualche informazione in più oppure volete unirvi al fantastico club delle fatine dei libri, questo è il loro sito ufficiale

Giorgia

Per altre curiosità sul mondo dei libri e affini venite a trovarmi qui 

In copertina Emma Watson, photo credit https://ibelieveinbookfairies.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *