book-tique PoeticamenteVenerdì - Giovane poesia di Anne Sexton

PoeticamenteVenerdì – Giovane di Anne Sexton

 

Anne Texton è stata una poetessa e scrittrice americana, irriverente e sicuramente fuori dalle righe. #PoeticamenteVenerdì quest’oggi vi presenta “Giovane” uno dei suoi scritti più celebri.

“Mille porte fa

quando ero una ragazzina solitaria

in un’enorme casa con quattro

garage e se ben ricordo

era estate,

di notte mi sdraiavo in giardino,

il trifoglio raggrinzito sotto di me,

le sagge stelle distese sopra di me,

la finestra di mia madre un imbuto

da cui usciva un calore giallo,

la finestra di mio padre, socchiusa,

un occhio dove passa chi dorme,

e le assi della casa

erano lisce e bianche come cera

e probabilmente milioni di foglie

navigavano come vele sui loro strani gambi

mentre i grilli ticchettavano all’unisono

e io, nel mio corpo nuovo di zecca,

non ancora di donna,

facevo domande alle stelle

e credevo che Dio potesse veramente vedere

il calore e la luce colorata,

i gomiti, le ginocchia, i sogni, la buonanotte.

Anne Sexton”

Per la poetessa, i suoi versi sono autobiografici, che riportano alla giovinezza della donna, alla sua adolescenza.Il proprio corpo e la propria consapevolezza che cambia, così, in un momento qualsiasi, in una sera d’estate.
Una poesia che esprime l’ottimismo di una ragazza in contrapposizione con la vita agognata da adulta della poetessa. Una giovane che guarda le stelle sognante, immaginando quello che tutte le ragazze immaginano, sognando la vita che verrà. Ancora non completamente donna, ma nemmeno più una bambina.
Nell’inizio che è quasi il ricordo di un tempo lontano, si può intravedere una leggera tristezza. Il rimpianto, un malumore velato tra le parole felici o forse il semplice ricordo di un tempo lontano, felice e pieno di cambiamenti.
Una delle poetesse più grandi e tormentate che il novecento ci ha regalato, per una poesia come “Giovane” al limite tra la dolcezza e la malinconia.

Giorgia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *